Il Convegno, organizzato nell'ambito della manifestazione Life2020 e organizzato dalla Soprintendenza, Comune, Provincia di Pisa e Parco di S.Rossore, offre la possibilità di conoscere alcune buone pratiche ed alcune interessanti iniziative in tema di studio, proposta e gestione di ambiti e risorse naturali.

Pianificare il futuro del TerritorioOrmai non è più tempo di economie che puntano su cemento, infrastrutture e petrolio ma su acqua, energie pulite e terra. Con le stesse parole dello scorso anno si torna a proporre una giornata di confronto tra istituzioni e mondo del lavoro, esperti e società civile, sui temi ambientali e sociali più pressanti del momento con la differenza che, rispetto anche solo a pochissimi mesi fa, lo scenario economico ed ambientale si è ulteriormente modificato e, per certi aspetti, decisamente aggravato.

La crisi finanziaria internazionale e la conseguente sempre più pesante crisi occupazionale, la catastrofe nucleare nipponica e gli equilibri ecologici e climatici a livello globale, così come le difficoltà del governo a supportare adeguatamente la produzione energetica da fonti rinnovabili, ad attuare piani e progetti già previsti e lo spettro della siccità a livello nazionale, sono solo alcuni dei nodi principali che non ci consentono di poter dilazionare nel tempo l'urgenza di scelte importanti che siano davvero in grado di perseguire obiettivi certi nel quadro dello sviluppo sostenibile.

In particolare c'è bisogno di superare la crisi in cui sembra caduta la pianificazione territoriale, appesantita peraltro dal vuoto istituzionale degli enti sovra comunali, perché non siamo ancora in grado di integrare gli strumenti urbanistici tradizionali con i contenuti ambientali e paesaggistici che la legge prevede. Peraltro le procedure di approvazione dei progetti previsti sono così lunghe e complesse da disincentivare gli stessi imprenditori.

Una corretta pianificazione paesaggistica dovrebbe e potrebbe superare i mille approcci e le troppe competenze settoriali e l'applicazione della Convenzione Europea del Paesaggio potrebbe finalmente ottimizzare i rapporti tra pubblico e privato.
Nell'occasione ci sarà così la possibilità di visitare al mattino alcuni interessanti esempi di centrali elettriche da fonti rinnovabili e di assistere nel pomeriggio ad un'importante tavola rotonda che metterà a confronto tutte le istituzioni per una verifica critica della normativa vigente e degli aspetti procedurali che sarebbe utile migliorare nel nostro paese e nella nostra regione.

Pisa 16-06-2012 - Soprintendenza di Pisa
La partecipazione alla Giornata di Studi è gratuita e aperta a tutti, previa iscrizione al sito dell'ARSPAT - Associazione per il Restauro del Paesaggio e del Territorio.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?