La Fortezza del Priamàr di Savona ospita dall'11 al 27 giugno la mostra "Pezzi al Forte" organizzata da A+D+M (rivista di architettura, design e materiali edita da Dogma, casa editrice savonese) grazie al contributo della Provincia di Savona e con il Patrocinio di ADI (Associazione per il Disegno Industriale), Marmotec Carrara Fiere, il Comune e l'Ordine degli Architetti di Savona, l'Università di Architettura di Genova e promosso dal Circolo Culturale Eleutheros di Albissola Marina.

Pezzi al ForteDopo la preview internazionale sul palcoscenico di Carrara Marmotec, vetrina prestigiosa per il design e l’innovazione nel settore del marmo, la mostra “Pezzi al Forte. Il design incontra la Liguria” è ospitata nella suggestiva cornice della fortezza monumentale Priamar di Savona.
Sono proposti pezzi inediti in pietra naturale (marmo, granito, ardesia e d-stone) pensati e progettati per essere inseriti in strutture turistico-ricettive o per qualificare spazi collettivi.

Il lavoro organizzativo è stato molto complesso: la redazione di A+D+M ha selezionato nove designer, iscritti all'ADI e ciascuno è stato abbinato ad un'azienda del settore lapideo che ha fornito gratuitamente i materiali e la lavorazione per tradurre in prototipi le idee dei progettisti.

Con l'ideazione di questa mostra si è voluto stimolare la sensibilità verso il design e promuovere la cultura dell’utilizzo dei materiali naturali, mettendo in comunicazione la creatività dei progettisti con le competenze delle aziende.
Inoltre si è voluto porre le basi per un confronto a tre fra il designer, la materia e l’azienda su un tema preciso: la collocazione dei prodotti in spazi aperti e strutture ricettive e quindi in un circuito, a tutti gli effetti, con un preciso sbocco commerciale.
L'obiettivo raggiunto è stato quello di far avvicinare i giovani designer ai produttori e dimostrare che si può progettare anche con la pietra.

L’evento offre notevoli contenuti culturali come scoprire il design ligure, stimolare la sensibilità verso il design come strumento strategico di innovazione e riqualificazione delle strutture turistico-ricettive, promuovere la cultura dell’utilizzo dei materiali naturali attraverso la creatività offerta dal territorio.

Il tema proposto ai designers liguri – di cui ben quattro sono della provincia savonese, Nicoletta Negro, Silvia Dagna, Serena Galassi e Marco Baxadonne - è stato, infatti, “design per l’ospitalità”: ovvero, rendere visibile l’ideale connubio fra design e ospitalità, innovazione e turismo.
Sostenendo questa iniziativa la Provincia di Savona ha confermato la propria intenzione di sviluppare un progetto di promozione del territorio che oltre a puntare sulle tematiche classiche, sia maggiormente aperto alla valorizzazione della cultura in tutti i suoi aspetti.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?