La Commissione europea ha sviluppato un quadro comunitario comune di indicatori principali per la sostenibilità di uffici e edifici residenziali: nominato “Level(s)”.
Si tratta di un quadro di valutazione open source per fornire una serie di livelli, indicatori e metriche comuni idonei a misurare le prestazioni ambientali degli edifici lungo tutto il loro ciclo di vita.

Oltre alle prestazioni ambientali, che sono anche il principale obiettivo, Level(s) consente anche altri aspetti importanti relativi alla prestazione degli edifici valutata utilizzando gli indicatori per salute e comfort, costo e potenziale del ciclo di vita, energia, uso dei materiali e rifiuti, acqua e qualità dell’aria.

L'intenzione non è quella di creare un nuovo sistema di certificazione autonoma di edifici, ma piuttosto di fornire un coerente quadro di rendicontazione volontario comparabile, che possa funziona attraverso i confini nazionali, con un ampio potenziale di utilizzo da parte dei professionisti del settore in tutta l'UE.

Level(s) concentra, infatti, l'attenzione sugli aspetti più importanti della performance dell'edificio standard, fornendo un punto di ingresso semplice per chi desidera avvicinarsi a costruzioni "sostenibili".

Obiettivi

Di conseguenza, la Commissione europea ha sviluppato questo quadro per:
- fornire un facile punto di partenza per introdurre la sostenibilità e il ciclo di vita, nella elaborazione dei progetti;
- concentrarsi su un numero gestibile di concetti e indicatori essenziali per contribuire al raggiungimento degli obiettivi della politica ambientale;
- sostenere gli sforzi per ottimizzare i progetti di costruzione e il loro funzionamento, concentrandosi sulla precisione dei dati, i metodi di calcolo e le simulazioni;
- sostenere gli sforzi per ridurre al minimo le lacune tra design e prestazioni effettive, in termini di prestazioni misurate e soddisfazione degli occupanti;
- sostenere gli impegni di monitoraggio delle prestazioni fin dalla fase di progettazione attraverso il funzionamento e l'occupazione di un edificio;
- consentire confronti tra gli edifici in un'area geografica tra opzioni di progettazione in una fase precoce;
- consentire agli utenti di scegliere tra diversi livelli di completezza di come le prestazioni possano essere calcolate e segnalate, scelte secondo le diverse priorità e obiettivi degli utenti;
- assicurare che quando si utilizzano questi indicatori, gli utenti lavoreranno a comuni metodi e standard di valutazione delle prestazioni utilizzati nell'UE, in modo da integrare e rafforzare le iniziative esistenti.

Fase pilota di “Level(s)“

Attualmente La Commissione europea ha presentato la fase sperimentale di “Level(s), che proseguirà fino al 2019, che mira a trasformare tutto il settore edile puntando su questo primo strumento del genere concepito per essere utilizzato in tutta Europa.
Dopo un’ampia consultazione con l’industria e gli operatori del settore, e interessandosi sia di edifici per uffici che di edifici residenziali (di nuova costruzione o di edifici esistenti), Level(s) si basa su indicatori di prestazione che riguardano aspetti quali le emissioni di gas a effetto serra, l’efficienza delle risorse, l’efficienza idrica, la salute e il comfort, puntando a creare una sorta di linguaggio comune che definisca in che cosa consiste nella pratica un edificio sostenibile e che non si limiti a considerare solo il consumo di energia e i relativi costi.

Arch. Lorenzo Margiotta

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?