Il fabbricato è stato concepito come "EDIFICIO INTELLIGENTE" dotato di una impiantistica sofisticata sopratutto sotto il profilo informatico.

La tipologia adottata è a blocco con corte centrale e prevede:
. aree uffici e relativo connettivo,
. aree di rappresentanza e di riunione,
. aree per servizi ausiliari,
. aree per servizi speciali.

L’edificio è caratterizzato da un corpo perimetrale con limitate superfici vetrate inserite su grandi porzioni lapidee racchiudente un corpo interno interamente vetrato di altezza complessiva superiore.

Ai due parcheggi interrati si accede mediante rampe distinte, due per l’entrata e due per l’uscita, di idonea pendenza e provviste di sistema di chiusura costituito da sbarre.

La corte centrale caratterizza ed articola il livello 0: raggiungibile a piedi da più punti, è anche percorribile con l’automobile.

Da qui si accede direttamente ai locali di interesse pubblico: a questo livello si trovano l’auditorium e i relativi spazi di pertinenza, un’ampia sala di rappresentanza istituzionale preceduta da un foyer a doppio volume, due sale riunioni attigue e le sedi da destinarsi ad enti regionali.

Lungo il lato sud-ovest è situato l’ingresso principale per il pubblico dal quale si raggiunge il vano scala, dotato di quattro ascensori che, come tutti quelli previsti nel progetto, sono a prova di fumo e rispondenti ai dimensionamenti previsti per i portatori di handicap.
Il livello 1 è destinato ad accogliere funzioni di interesse pubblico (es. bar e le sale adibite alle relazioni con il pubblico).

Gli spazi di collegamento, i blocchi dei servizi igienici e i locali tecnici vengono riproposti a questo piano, come a quelli superiori, nella zona centrale dello sviluppo planimetrico.

L’accesso pubblico a questo livello avviene dall’esterno mediante una gradinata e una scalinata, situate rispettivamente a nord-est e sud-ovest dell’edificio: queste conducono alla corte interna, parzialmente coperta, dalla quale si accede alle funzioni sopra descritte.

I successivi quattro livelli, destinati ad uffici, presentano uno schema distributivo, funzionale e planimetrico pressoché simile. Infatti, dal punto di vista distributivo, giungendo ad ogni piano dai quattro corpi scala e relativi ascensori attestati negli angoli del blocco e da quello posizionato lungo il lato sud-ovest, si percorre un corridoio centrale dal quale si dipartono, da entrambi i lati, uffici e sale riunioni di diversa metratura.

Infine, per migliorare la fruibilità dei locali, per interrompere la continuità dello sviluppo planimetrico e, soprattutto, per relazionare l’edificio con il contesto, vengono riproposte al livello 2 e 3 le terrazze semicircolari.

Il sesto livello è destinato a piano tecnico, dimensionalmente inferiore a quello dei piani sottostanti, essendo circondato da ampie terrazzature praticabili con accessibilità garantita da quattro vani scala angolarie due ascensori.

Arch-O-Art Studio
Studio Architetti Associati Campetti S. e Malisardi C. - Bologna

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?