Il nuovo Museo della Mercedes, a Stoccarda, sintetizza una geometria sofisticata sia per le articolazioni strutturali che per programmazioni espositive che celebrano un marchio automobilistico leggendario.

Il modello geometrico impiegato è basato sull'organizzazione del trifoglio su una superficie di quasi 17.000 metri quadrati.

Il programma della costruzione è distribuito sopra le superfici che ascendono incrementalmente dal livello del suolo, sviluppantesi a spirale intorno ad un atrio centrale.

Progettato dagli architetti Ben van Berkel e Caroline Bos di UN Studio di Amsterdam, ospiterà un allestimento permanente composto da 160 auto e più di 1500 oggetti in grado di documentare l'evoluzione dell'automobile e dei relativi sistemi di produzione.

L'esperienza del museo comincia con gli ospiti che attraversano in su l'atrio fino al pavimento superiore da dove seguono due percorsi principali che si sviluppano cronologicamente mentre si procede attraverso la costruzione.

La traiettoria dei due tracciati, una che è l'assimilazione del camion e dell'automobile e le altre esposizioni storiche consistenti che denominano le stanze di leggenda.

Una spirale verso il basso sul perimetro delle piattaforme dell'esposizione, intersecate a vicenda in parecchi punti permettendo all'ospite cambi continui e volontari degli itinerari.

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?