In Piemonte il Consiglio regionale ha provveduto al recepimento dello schema regolamentare nazionale, integrandolo con quanto specificamente disposto dalla normativa piemontese.

A seguito dell’intesa raggiunta nell’ottobre dello scorso anno tra Governo, Regioni e Comuni, con la quale è stato approvato il regolamento edilizio tipo nazionale e i relativi allegati recanti le definizioni uniformi e la raccolta delle disposizioni sovraordinate in materia edilizia, si è reso necessario provvedere al recepimento regionale.

ll regolamento edilizio tipo regionale si compone di due parti:
- la prima contiene le definizioni uniformi dei parametri urbanistici ed edilizi e le disposizioni da applicare su tutto il territorio regionale;
- la seconda definisce le norme in base alla quali i comuni saranno tenuti, nell’esercizio della propria autonomia regolamentare, a garantire qualità, sicurezza e sostenibilità delle opere edilizie, dei cantieri e dell’ambiente urbano.

Dalla data di pubblicazione, i comuni avranno 180 giorni di tempo per adeguare i propri regolamenti edilizi al testo regionale e applicare le norme transitorie per recepire gradualmente le nuove definizioni.

“Lo scopo è quello di continuare il percorso di uniformazione dei regolamenti edilizi comunali intrapreso nel 1999 - ha spiegato l’assessore all’Urbanistica Alberto Valmaggia - recependo quanto disposto a livello nazionale, ma garantendo altresì la gestione dell’attività edilizia-urbanistica transitoria senza modificare le previsioni dimensionali degli strumenti urbanistici vigenti”.
Per agevolare il recepimento del regolamento edilizio tipo da parte dei comuni, gli uffici della direzione ambiente, governo e tutela del territorio sono a disposizione per fornire supporto tecnico e amministrativo.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?