Una lista di ministri di alto livello qualitativo, un governo tecnico (con diciassette ministeri) che dovrà affrontare e risolvere la dura crisi economico-finanziaria in atto.

Nuovo Governo Mario Monti ha giurato al QuirinaleLa difficile situazione economica del nostro Paese impone al nuovo Governo scelte non facili, che, inevitabilmente, ricadranno sulle spalle dei cittadini.
Molte situazioni toccheranno già i professionisti con le ultime norme cosiddette di "stabilità" emanate dall'ex ministro Tremonti.

Ma già il Consiglio Nazionale degli Architetti fa sentire la sua voce.
"Aver eliminato ogni limite di investimento non professionale nelle costituende società di professionisti, oltre ad aver tolto loro la riserva di amministrazione, renderà facile l'infiltrazione di capitali mafiosi che potranno facilmente orientare - ad esempio - progettazione, direzione dei lavori e collaudi nell'industria delle costruzioni".

"Chiederemo al nuovo Governo - conclude il Consiglio Nazionale - di correggere immediatamente queste storture che nulla hanno a che fare con la regolazione di una sana economia liberale, con l'apertura del mercato e  con la competizione professionale e che, invece, porteranno alla emarginazione di centinaia di migliaia di professionisti con gravi ricadute in termini di disoccupazione e consumi".

-----

Mario Monti

Nasce a Varese, il 19 marzo 1943, è un economista, accademico e senatore a vita italiano, dal 16 novembre 2011 Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica italiana, al suo primo incarico, e Ministro dell'Economia e delle Finanze.

Commissario europeo per il Mercato Interno tra il 1995 e il 1999 (Commissione Santer), sotto la Commissione Prodi riveste il ruolo di Commissario europeo per la Concorrenza fino al 2004.
Il 9 novembre 2011 viene nominato Senatore a vita dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
Il successivo 13 novembre, a seguito delle dimissioni del Governo Berlusconi, riceve, sempre da Napolitano, l'incarico per la formazione di un nuovo governo, accettandolo con riserva.

Il 16 novembre 2011 Monti scioglie la riserva, propone al Presidente della Repubblica la lista dei Ministri da nominare e quindi giura al Quirinale davanti a Giorgio Napolitano diventando il nuovo Presidente del Consiglio.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?