Il Teatro Margherita di Bari diventerà Centro per le arti contemporanee della città. Insieme agli spazi dell'antico mercato del pesce, il tempio del liberty barese sarà destinato a questa funzione in base al progetto della Fondazione BAC Bari Arte Contemporanea.
Ispirato ad un modello innovativo che supera le rigide barriere del classico museo per una struttura aperta alle sperimentazioni, il progetto sarà presentato in una conferenza stampa sabato 26 marzo, alle ore 10.30, nella sala consiliare del Comune di Bari.
Si tratta di un incontro, promosso dal sindaco Michele Emiliano incentrato su una proposta di fattibilità del futuro Centro per le arti contemporanee.
"L'iniziativa tende ad iscriversi all'interno della rimodulazione dei fondi comunitari, in particolare quelli destinati alla realizzazione di importanti attrattori culturali nel Mezzogiorno" si legge nel comunicato del Comune di Bari.

Nuovo Centro per le arti contemporaneeIl piano di fattibilità della Fondazione BAC sarà presentato in tutti i suoi aspetti strutturali. Introdurrà i lavori Vito Labarile, incaricato del Sindaco per le Arti visive. I contenuti giuridici ed economici saranno spiegati da Pierpaolo Forte, docente universitario di Diritto amministrativo. Le linee culturali di un centro per le arti contemporanee flessibile ed innovativo, dal noto critico tedesco Jörg Heiser. Lo studio di fattibilità per la riconversione del Teatro Margherita in chiave museale, dal celebre architetto inglese David Chipperfield tra i più attivi su questo tema.
Prevista anche la presenza del sindaco Michele Emiliano, del presidente della Regione Campania Stefano Caldoro e dell'on. Raffaele Fitto, Ministro per gli Affari Regionali.

Il percorso intrapreso per il teatro Margherita "si propone di avviare un dialogo interistituzionale tra soggetti pubblici e privati che dovrà portare alla realizzazione di una grande intesa sul contemporaneo attraverso la realizzazione di una istituzione culturale quale la Fondazione BAC che in maniera significativa contribuirà al processo di internalizzazione della città di Bari", conclude il comunicato del Comune di Bari.

www.comune.bari.it
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?