Le novità riguardano anche il Contributo di solidarietà straordinario e contribuzione minima obbligatoria per i professionisti pensionati Inarcassa, con differenze tra titolari o meno di partita Iva, a partire dal 1° gennaio 2013.

Nuovi obblighi per i professionisti pensionatiPer il 2013 e il 2014, tutti i pensionati dovranno pagare un contributo di solidarietà straordinario e transitorio sulla quota retributiva della pensione pari all'1% per i pensionati non più iscritti cioè non più titolari di partita Iva e pari al 2% per i pensionati iscritti, che continuano la professione, e per i pensionati di anzianità.
Sono escluse le pensioni di inabilità, invalidità, reversibilità, indirette e le pensioni con importi inferiori alla pensione minima.

Pensioni inferiori ai € 1.000 l'anno
Qualora l'ammontare annuo della pensione sia inferiore a € 1.000, l'intero importo verrà versato da Inarcassa in un'unica soluzione all'inizio dell'anno, anziché in 13 mensilità.
Tale contributo sarà ripetibile anche negli anni successivi qualora permangano esigenze di sostenibilità a lungo termine.

Dal 1 gennaio 2013 la contribuzione minima obbligatoria è dovuta nella misura del 50% anche dai pensionati (vecchiaia, vecchiaia unificata, invalidità o pensione contributiva) che continuano l'attività professionale (titolari quindi di partita Iva).
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?