Il programma futuro del MAXXI, condiviso dalla neoeletta Giovanna Melandri, conferma a maggio prossimo la mostra dei Concorsi di progettazione della Conferenza Episcopale Italiana (Cei) "Nuove chiese italiane”.

Nuove chiese italiane i concorsi di progettazione della CEILa CEI nel 2011 aveva indetto la quinta serie di concorsi nazionali per la progettazione di complessi parrocchiali in tre diocesi italiane, rappresentative delle tre aree geografiche (nord, centro e sud).
I concorsi per progetti pilota testimoniano l’interesse della Chiesa italiana per la qualità delle nuove architetture di chiese e sono nati per indicare un metodo di lavoro alle diocesi italiane.

L’inquadramento culturale dell’iniziativa da anni rende possibile attivare ed alimentare il dialogo con il mondo dell’architettura in ordine all’approfondimento di temi quali la configurazione dello spazio sacro, la riconoscibilità dell’edificio di culto, le caratteristiche formali ed estetiche e gli aspetti funzionali delle opere in progettazione, nel rispetto di precisi parametri economici.

Per quest’ultima edizione il concorso era relativo a tre complessi parrocchiali:
- S. Ignazio da Laconi ad Olbia, in diocesi di Tempio-Ampurias;
- S. Giacomo Apostolo a Ferrara, in diocesi di Ferrara-Comacchio;
- S. Maria Goretti a Mormanno, in diocesi di Cassano all’Ionio.

Lo strumento del concorso, oltre a tentare di selezionare il miglior progetto è risultato la grande opportunità di un percorso metodologico fondato sulla consapevolezza che la qualità deriva dalla condivisione dell’idea progettuale.

I progetti presentati si sono collocati all'interno dell'importante operazione culturale intrapresa dalla Chiesa Italiana per promuovere la qualità dell'architettura ecclesiale.
Infatti la Nota Pastorale "La progettazione di nuove chiese" afferma infatti che: "costruire una nuova chiesa è operazione pastorale ed ecclesiale, è un progetto culturale…".
L’innalzamento della qualità dell’edilizia di culto dipende, dunque, dal dialogo tra la Chiesa, il mondo della cultura e la prassi architettonica.
 
I progetti vincitori del concorso 2011 sono:

- Parrocchia S. Giacomo Apostolo in Ferrara (FE), diocesi di FERRARA ‐ COMACCHIO
equipe progetto vincitore: TAGLIABUE
progettista: Arch. Benedetta Tagliabue
liturgista: Don Vincenzo Gatti
artisti: Enzo Cucchi
 
- Parrocchia S. Ignazio da Laconi in Olbia (OT), diocesi di TEMPIO ‐ AMPURIAS
equipe progetto vincitore: LETO
progettisti: Arch. Francesca Leto (capogruppo), Arch. Michele Battistella e Arch. Daniele Bertoldo
liturgista: Don Gaetano Comiati
artisti: Mauro Zocchetta, Alberto Secchi. Sara Maragotto, Caterina Gabelli
 
- Parrocchia S. Maria Goretti in Mormanno (CS), diocesi di CASSANO ALL'JONIO
equipe progetto vincitore: CUCINELLA
progettista: Arch. Mario Cucinella
liturgista: Don Amilcare Zuffi
artisti: Giuseppe Manariello
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?