Dopo il via libera alla bozza di disegno di legge sulla tutela e valorizzazione del paesaggio in Campania, data a dicembre dalla Conferenza Permanente Regione-Autonomie Locali, la Giunta regionale ha approvato il disegno di legge recante nuove norme in materia di tutela, salvaguardia e valorizzazione.

Nuova Tutela e valorizzazione del PaesaggioL’assessore all’Urbanistica Marcello Taglialatela le ha presentate, in conferenza stampa, come fondamentale atto per l’avvio della pianificazione paesaggistica in Campania avente l’obiettivo di tutelare e valorizzare il paesaggio mediante il governo delle sue trasformazioni, dovute sia all’intervento umano e sia a quello degli eventi naturali.

"Una delle novità rilevanti del disegno di legge - ha detto Taglialatela - è rappresentata dallo snellimento e dalla semplificazione dell'azione amministrativa nel rilascio delle autorizzazioni indicando tempi certi e determinati".

Gli obiettivi della legge mirano a definire i principi costitutivi, i contenuti, le finalità della pianificazione paesaggistica in Campania e sostituire la normativa in materia di paesaggio attualmente frammentata e carente, in coerenza con la normativa nazionale.

La legge regionale si fonda:
- sul rispetto e la conservazione attiva di quanto costituisce patrimonio comune disponibile e riconoscibile come paesaggio,
- sulla valorizzazione e qualificazione degli scenari di contesto paesaggistico ordinari,
- sulla creazione di nuovi valori paesaggistici per una nuova qualità del paesaggio.

La legge è strutturata in tre Capi:
- il primo riguarda le disposizioni generali;
- il secondo detta disposizioni in materia di valorizzazione del paesaggio, delle funzioni amministrative inerenti la tutela del paesaggio;
- il terzo riguarda norme finali e transitorie relativamente all’approvazione del Piano paesaggistico regionale, al coordinamento della pianificazione paesaggistica con altri strumenti di pianificazione, alla norma finanziaria e alle abrogazioni e modifiche legislative.

La legge dà attuazione alla Convenzione europea del paesaggio attraverso gli obiettivi di integrazione del paesaggio nelle politiche di pianificazione territoriale, urbanistiche, culturali, ambientali, agricole, sociali ed economiche, che possono avere un’incidenza diretta o indiretta sul paesaggio.

Articolo 1
La Regione riconosce il valore del Paesaggio in quanto componente essenziale del contesto di vita delle popolazioni, espressione della diversità del loro comune patrimonio culturale e naturale e fondamento della loro identità.
Promuove altresì la tutela e la valorizzazione dei beni paesaggistici, anche attuando i principi dello sviluppo sostenibile contenuti nelle disposizioni del Piano Territoriale Regionale.

Articolo 2
La legge opera nel rispetto:
- della Convenzione europea del Paesaggio sottoscritta a Firenze il 20 ottobre 2000 e ratificata con legge 9 gennaio 2006, n.14;
- del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio di cui al decreto legislativo n. 42 del 2004;
- del Piano Territoriale Regionale e delle Linee Guida per il Paesaggio approvati con legge regionale 13 ottobre 2008, n.13.

Articolo 3
La legge definisce la partecipazione, la sensibilizzazione, la condivisione e la cooperazione come azioni fondamentali per il perseguimento delle politiche paesaggistiche:
- concertazione istituzionale e partecipazione al processo di pianificazione paesaggistica
- avvio di uno studio del paesaggio
- predisposizione di misure di conoscenza, sensibilizzazione, educazione e formazione
- copianificazione

Articolo 4
La legge pone grande importanza al Piano paesaggistico regionale (PPR), costituisce il quadro di riferimento normativo per lo sviluppo sostenibile del territorio regionale, dei piani e programmi regionali, provinciali e comunali.

Articoli 5
La legge stabilisce che la Regione attua la tutela paesaggistica mediante il PPR, l’attività di copianificazione e attraverso regole e prescrizioni d’uso che gli enti territoriali rispettano nella redazione dei piani di rispettiva competenza.

Articolo 6
La Regione realizza la valorizzazione del paesaggio mediante azioni e progetti di recupero e miglioramento dei territori in attuazione degli obiettivi di qualità paesaggistica fissati dal PPR.
Si tratta di progetti di riqualificazione ambientale e paesaggistica da avviarsi in ambiti aventi particolare rilevanza per la fragilità del contesto, la singolarità del vulnus, la depressione dei relativi caratteri paesaggistico-ambientali e/o la forte diffusione di fenomeni di abusivismo.
Il PPR intende promuovere progetti di area vasta – riproducibili – finalizzati alla ricostituzione dell’impalcato strutturale del paesaggio regionale.
Si intende non solo riguadagnare i paesaggi perduti ma anche costruire nuovi paesaggi.

Articolo 7
Gli strumenti e le metodologie per una pianificazione sostenibile:
- ecoconto
- parchi di assorbimento
- componente naturalistica
- aree di trasformabilità
- perequazione, compensazione e incentivazione
- progetti di valenza paesaggistica strategica
- rete ecologica regionale

Articoli 8
La legge disciplina la ripartizione delle funzioni e dei compiti amministrativi in merito alle Autorizzazioni Paesaggistiche nel rispetto della tutela e valorizzazione del paesaggio.

Articolo 9
Le funzioni amministrative previste dall’articolo 8, sono svolte previa acquisizione del parere delle commissioni locali per il paesaggio.

Articolo 13
La Regione istituisce l’Osservatorio regionale per la qualità del paesaggio utilizzando proprie strutture, con il compito di monitorare l’attuazione della pianificazione paesaggistica e l’evoluzione delle trasformazioni del paesaggio regionale, a supporto delle funzioni regionali di vigilanza sui comuni delegati in materia paesaggistica e di valutazione delle trasformazioni incidenti sul territorio.

Arch. Maria Luisa Gottari
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?