Il lotto adiacente al New York Palace Hotel ospita il nuovo edificio progettato da Massimo Iosa Ghini: il concept coniuga le linee contemporanee del design all’attenzione per i dettagli e i materiali, tipica della tradizione del made in Italy.
Il nuovo edificio New York Residence aprirà nel mese di giugno 2009 a Budapest.
L’intervento si sviluppa in quattro blocchi principali: l’ampliamento del New York Palace Boscolo Luxury Hotel, che prevede sessanta nuove camere più servizi ed un piano uffici.
La zona congressuale che prevede un grande auditorium con più di cinquecento posti ed annesse zone lounge e business areas. La zona congressuale è direttamente connessa alle altre zone meeting e business del New York Palace, e allo storico New York Caffè.
A piano terra trova spazio una grande galleria commerciale con cinque differenti ingressi, essa connette lo storico hotel dal grande boulevard Erzsbet Korut a Rackozi Ut, dove sorge il nuovo edificio, accompagnando il visitatore con linee sinuose, contemporanee ed avvolgenti.
L’ultimo ambito di progetto affrontato è quello residenziale che comprende centoquaranta appartamenti, di cui diversi duplex con ampie terrazze nel piano attico.
Gli appartamenti coniugano il plusvalore determinato dal design del made in Italy e rappresentato dalle linee progettuali dell’arch. Massimo Iosa Ghini, con l’attenzione al gusto italiano nella cura dei particolari e nel dosare sapientemente materiali tradizionali ed innovativi.
La zona residenziale  del nuovo edificio è caratterizzata dall’uso del vetro e dei brise soleil metallici che, mossi dal sistema di movimenti dentro e fuori della facciata, rendono vibrante il progetto.
La ricchezza di questa facciata è impreziosita dal nastro metallico che abbraccia l’edificio e che sposa un’estetica dinamica con valenze strutturali.
La facciata delle camere dell’hotel segue una logica diversa, vista la ridotta sezione della strada; qui è stato progettato un guscio metallico caratterizzato da onde verticali che permettono affacci laterali e che, integrato con le estrusioni in legno e la grande vetrata sospesa dell’auditorium, connotano questa parte di edificio rendendola ben visibile.



Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?