Un nuovo “patto di cittadinanza” è nato ieri a Palazzo Marino. Il Comune di Milano,  Acli Lombardia, Arci Milano e Legambiente Lombardia, con 60 famiglie milanesi, hanno firmato la “Carta Milano Sostenibile”, un “patto” simbolico con i cittadini che saranno primi attori della nuova campagna “Con stile, cambio vita a Milano”.

Nasce un nuovo patto di cittadinanzaIn occasione Fa’ la cosa giusta!, la Fiera degli stili di vita sostenibili, (30 marzo -1 aprile) si ritroveranno poi per la prima volta tutti i nuovi attori che avranno aderito per fare un primo punto sui risultati della campagna.

“Con stile, cambio vita a Milano” è, infatti, la campagna promossa per cambiare stili di vita a Milano e progettata per promuovere un nuovo “patto di cittadinanza” che favorisca il cambiamento degli stili di vita e di mobilità anche in risposta alla crisi economica.

Tutto parte dalla consapevolezza che la Milano e l’Italia del futuro si possono costruire con tante piccole “manovre” quotidiane ed è una proposta di azioni per le famiglie e i singoli cittadini, per i condomini, i circoli, le associazioni e le parrocchie, per le classi e le scuole, i negozi, gli uffici, le aziende e gli enti.
"Giorno dopo giorno, anche con piccoli gesti, si può incidere profondamente sulla qualità della vita propria e altrui",  ha dichiarato Chiara Bisconti, assessora al Benessere e Qualità della Vita.

“Con stile” è la campagna dove sono i cittadini a diventare attori del cambiamento con azioni concrete e impegni quotidiani per risparmiare di più e inquinare di meno e per cambiare in prima persona la qualità della vita a Milano: cambiare significa, ad esempio, scegliere di usare di più i mezzi pubblici e la bicicletta invece dell’auto, di regolare la temperatura di casa propria o dell'ufficio in modo da risparmiare energia, dedicare alcune ore al volontariato o all’aiuto degli altri.

Con questa campagna, Milano rilancia così analoghe esperienze italiane ed estere: Venezia 2006 coinvolse 1200 famiglie nel progetto “Cambieresti”, Parigi lanciò nel 2011 le “eco-azioni” per la “Paris durable” e raccolse in pochi mesi sul web più di 600 adesioni individuali e collettive; e sempre nel 2011, il progetto “La famiglia sostenibile” elaborato e realizzato dall’Agenzia InnovA21 per lo Sviluppo Sostenibile per i Comuni soci (Barlassina, Bovisio Masciago, Cesano Maderno, Desio, Meda, Seveso e Varedo).
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?