Entro giugno 2012 partiranno le gare per la riqualificazione dell’antico porto milanese e della zona contigua. Sarà l'avvio concreto del punto di partenza del "più generale progetto delle Vie d’Acqua, il complesso di interventi di valorizzazione paesaggistica e ambientale degli spazi aperti nella cintura Ovest della città, dei Navigli e della rete irrigua che Expo 2015 lascerà in eredità a Milano e alla Lombardia".

Nasce la nuova DarsenaSulla base del progetto degli architetti Jean Francois Bodin, Edoardo Guazzoni, Paolo Rizzatto e Sandro Rossi (vincitori del concorso di idee bandito dal Comune di Milano), partirà finalmente l’atteso piano di riqualificazione della Darsena di Milano: orti acquatici, lunghe passeggiate pedonali, piste ciclabili, spazi verdi e nuovi specchi d'acqua.

Il piano di riqualificazione sarà attuato dalla Società Expo 2015 con un investimento previsto di circa 17 milioni di euro. Sarà la Nuova Via d’Acqua, snodo prezioso del sistema idrico della città, che collegherà il canale che circonda il sito dell’Esposizione Universale Expo 2015 al centro di Milano: un progetto  di ricomposizione del verde urbano, di potenziamento delle reti della viabilità e della mobilità cosidetta "dolce", che sarà completato con la riqualificazione dei Navigli, soprattutto per riconsegnare i bacini d'acqua ai milanesi.

La zona della Darsena è stata studiata principalmente per rendere l'area usufruibile soprattutto dai pedoni creando ampi spazi pubblici lungo le sponde e valorizzare così una delle zone più caratteristiche della città che oggi si trova in uno stato di abbandono e degrado.

Molto esplicite le parole del sindaco Giuliano Pisapia: “La tanto attesa riqualificazione della Darsena è un importante tassello, che con molti altri, a partire da Area C, dal potenziamento delle piste ciclabili e dei mezzi di trasporto, si inserisce nel nostro più ampio progetto di costruzione di una città più vivibile e più attrattiva da tutti i punti di vista. Una città migliore per chi ci abita e per quanti arrivano da fuori per lavoro o per turismo. La Darsena contribuirà a cambiare il volto della città. Rimediamo così alla violenza urbanistica perpetrata per troppi anni verso uno dei luoghi storici più belli di Milano“.

SCHEDA (del Comune di Milano)

- La Darsena di domani
Gli interventi per i lavori di riqualificazione della Darsena e zone adiacenti per il 2015.
- La Nuova via d’acqua
Collegherà il canale che circonda il sito di Expo 2015 al centro della città, immettendosi nel corso del Naviglio Grande.
- Approdo occidentale
Nuova pavimentazione per l’ingresso e il Belvedere alla Darsena da Piazza Generale Cantore. Interventi conservativi di porzioni di mura spagnole e un ponte tra le due sponde, completati da aree a giardino.
- Sponda settentrionale
L’intervento è volto principalmente a restituire spazi alla passeggiata lungo il lato che costeggia il Viale Gabriele d’Annunzio, con un ampliamento della banchina destinata a piccole manifestazioni e spettacoli.
- Sponda meridionale
Sistemazione della sponda e ampliamento con nuovo pontile sospeso.
Nuove alberature spondali e un ponte mobile alla confluenza del Naviglio Grande. Manutenzioni alla fontana della Conca di Viarenna.
- Piazza XXIV Maggio
Un nuovo specchio d’acqua, con la riapertura parziale del Ticinello sotto la porta neoclassica del Cagnola. Restituzione della piazza al passeggio e alle biciclette, con una nuova viabilità e spazi verdi.

(Ing. Enzo Ritto)
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?