Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente, Matteo Renzi, ha approvato misure urgenti per la semplificazione e per la crescita del Paese. Tra queste, numerose misure di snellimento burocratico oltre alla unificazione di moduli (identici in tutta Italia) per la presentazione della Scia e la richiesta del permesso di costruire.

L'unificazione e la standardizzazione della modulistica in materia di edilizia e ambiente è uno degli elementi innovativi con il quale Palazzo Chigi punta a semplificare la vita a cittadini, professionisti e imprese.

Ci sarà un unico modulo per Dia, Scia e altre autorizzazioni a carattere ambientale, così come dichiarato in conferenza stampa da Matteo Renzi: "Tutti gli ottomila comuni avranno lo stesso modulo".
Purtroppo, per l'utilizzo dei nuovi modelli, bisognerà attendere la pubblicazione dei relativi provvedimenti, e i tempi non saranno strettissimi...come al solito.

Ma, dopo aver ottenuto il consenso della conferenza Stato-Regioni del 12 giugno scorso, il Governo non può non andare incontro alla reale esigenza sentita da tutti gli operatori nazionali nel mondo dell'edilizia: si deve assolutamente avere uniformità nelle comunicazioni edilizie di tutte le amministrazioni locali.

Ing. Enzo Ritto

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?