Milano al Metro QuadroImmortalare i molteplici aspetti di una città è sempre di grande interesse per chi si occupa di fotografia. Se poi si tratta di una metropoli come Milano, non solo ricca di monumenti ma anche in grado di offrire spunti di analisi e scorci sempre diversi, allora le suggestioni possono essere numerose non solo per chi imbraccia la macchina fotografica e, attraverso l'obiettivo coglie aspetti nuovi di un'architettura pressocchè immobile, ma anche per chi osserva questi scatti.

Una particolare interpretazione visiva della metropoli milanese è offerta da Federico Comelli Ferrari, imprime le immagini in pannelli di matacrilato di 1mq.
Al pubblico viene offerta una mostra multiprospettica, compressa nell'istante dello scatto eppure gradevolmente dinamica e policroma. L'autore ha dalla sua parte la possibilità di vivere quotidianamente e con grande trasporto il capoluogo lombardo.
Questo permette a Comelli Ferrari di essere quasi parte delle architetture che sfiora o attraversa con l'occhio attento del fotografo. Palazzo Pirelli, l'ago e il filo di Piazza Cadorna, il Castello Sforzesco, il ponte presso la stazione di Porta Genova, sono alcuni dei soggetti protagonisti della mostra intitolata “Milano al Metro Quadro”.

"L'artista ripropone i gioielli della Milano contemporanea esaminandoli centimetro per centimetro, spolverandoli della percezione comune riscoprendo, così, un linguaggio visivo capace di rilanciare la loro funzione simbolica". Così commentano Giacomo Momo Gallina e Federico Melegaro che curano la personale di Federico Comelli Ferrari in programma dal 24 novembre al 5 dicembre 2010 presso lo Spazio Stendhal al civico 36 dell'omonima via a Milano.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?