Con un "grande saluto" Maurizio Lupi ha personalmente informato i suoi elettori della scelta presa di rinunciare al seggio di parlamentare europeo e di continuare a far parte del governo.

"In questi giorni - ha comunicato Lupi - ho sentito forte la responsabilità nei vostri confronti, perché mi avete dato fiducia e per questo ho valutato seriamente l’ipotesi di fare l’europarlamentare e contemporaneamente di lavorare a consolidare il partito che abbiamo fondato solo sette mesi fa, il Nuovo centrodestra.

Ci ho pensato fino all'ultimo, poi mi sono convinto che la credibilità del nostro governo vada giocata fino in fondo, in Italia e in Europa. La credibilità accordataci dagli elettori non è solo di Matteo Renzi!"

In una intervista al Corriere della Sera, Maurizio Lupi ha dichiarato:
"Vado in Europa…. Ma solo per sei mesi: come ministro del governo italiano a presiedere il Consiglio dei ministri dei Trasporti.
Vado a spiegare a chi sta tentando di usare l’Europa per bloccare la libera concorrenza nel trasporto aereo che l’Italia sta tornando protagonista anche in quel settore, che sta rispettando tutte le regole ma vuole che le rispettino tutti. Lufthansa si rassegni, la concorrenza di una grande Alitalia farà bene innanzitutto ai cittadini europei, a chi viaggia. Basta chiedere regole per gli altri e opportunità solo per sé".

È una decisione presa con Angelino Alfano e i fondatori del Nuovo Centro Destra, molto probabilmente per rafforzare l’azione del governo e - come dice Lupi - "per cambiare davvero il Paese facendo le riforme e rappresentare adeguatamente i moderati".

Mara Zenoli

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?