Markitecture 2005BolognaFiere, in collaborazione con Assopiastrelle, promuove e ospita in occasione di Cersaie (27 settembre - 1 ottobre 2005) la terza edizione di Markitecture - Valore in Architettura.

Un’iniziativa che propone un ricco calendario di incontri, convegni ed eventi legati al mondo del costruire e ai suoi protagonisti.

L’edizione 2004, dedicata al tema della ceramica in architettura e ai cantieri di trasformazione urbana, ha voluto mettere a confronto il mondo dei professionisti, architetti e ingegneri, con quello della committenza pubblica e privata, delle grandi società di costruzione e dei tecnici della progettazione per creare un punto di incontro fra domanda di innovazione da parte dei progettisti e offerta di know-how da parte dei produttori.

L’edizione 2005 riprende e sviluppa l’argomento continuando a promuovere, oltre alle eccellenze della ceramica e alla leadership italiana nel settore, la costante ricerca di sperimentazione e innovazione di materiali, applicazioni e tecniche produttive.
Le iniziative in programma intendono, in particolare, rafforzare il legame con gli Ordini professionali e con i produttori e avviare un dialogo con le Pubbliche Amministrazioni.

MARKITECTURE 2005
Filosofia del progetto

Ricerca, innovazione e formazione: "il futuro è già qui"

Markitecture 2005 mette al centro dell’attenzione da un lato il rapporto tra ceramica e spazi urbani attraverso un concorso organizzato con l’Ordine Nazionale degli Architetti e, dall’altro, l’utilizzo innovativo dei materiali ceramici da parte delle future generazioni di progettisti, con una serie di incontri e di ricerche realizzate in quattro importanti scuole di design a livello europeo.

Ricerca, innovazione e formazione rappresentano i valori fondamentali dell’edizione 2005 di Markitecture: è soprattutto al futuro che è necessario guardare poiché la qualità dell’abitare, dalle nostre case ai centri storici, è segnata in modo particolare dall’utilizzo attento e competente di quei materiali che sono il fil rouge della nostra esistenza quotidiana.

Design, sensibilità espressive che provengono da mondi diversi rispetto a quelli tradizionali, e soprattutto un linguaggio specifico e concreto in relazione all’utilizzo di materiali architettonici originali, rappresentano un segnale preciso nei riguardi di un mondo che dovrebbe essere sempre più sensibile al "nuovo".

Da questo punto di vista la formazione, pensata non soltanto per le realtà universitarie nazionali e internazionali, costituisce un investimento imprescindibile per il futuro degli architetti e soprattutto per il sistema della progettazione e della produzione.

È necessario inaugurare nuovi orizzonti, dove il passato si coniuga con il presente e il futuro si mostra come una realtà concreta e raggiungibile.

Il made in Italy, il sistema ceramico italiano, le capacità tecniche dei futuri progettisti, sono le basi per affrontare concretamente le domande di un mercato sempre più complesso ed esigente.

Un grande protagonista della cultura progettuale italiana, Albe Steiner, uno dei fondatori del Compasso d’Oro, il più importante riconoscimento del design internazionale, affermava che "il futuro è già qui"; dobbiamo essere preparati per affrontarlo con intelligenza e responsabilità.

Aldo Colonetti
Direttore scientifico Markitecture

-----
Ufficio Stampa Markitecture: Francesca Rossini – Laboratorio delle Idee – francesca.rossini@labidee.it
ufficio stampa BolognaFiere: Giuliana Tinti tel. 051-282241
ufficio stampa Assopiastrelle: Andrea Serri - aserri@assopiastrelle.it
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?