L’ultimo report pubblicato sullo sviluppo di centri commerciali in Europa (European Shopping Centre Development Report) mostra un’accelerazione nella disponibilità di nuovi centri commerciali, dopo un primo semestre 2016 piuttosto debole. Se tutta la superficie prevista nel continente europeo sarà consegnata in tempo, il totale dei centri commerciali passerà da 156,3 milioni di mq – registrati alla fine del primo semestre 2016 – a 164,4 milioni di mq entro la fine del 2017.

Nella classifica dei paesi Europei con maggior numero di mq di nuovi spazi l’Italia si colloca al quarto posto, dopo Turchia, Russia e Francia, con 93,000 mq di nuova GLA completata nel primo semestre del 2016. I tassi di capitalizzazione, attualmente bassi, promettono infatti una valorizzazione dei cespiti nel tempo e stanno attraendo molti investitori nel nostro Paese. Un caso rappresentativo di questa tendenza è la recente apertura di ELNÒS Shopping Roncadelle, il più grande centro commerciale della provincia di Brescia.

La lentezza dei processi di pianificazione e le difficoltà connesse alla realizzazione di nuove superfici fanno crescere in proporzione gli ampliamenti dei centri esistenti. Nel secondo semestre del 2016 un intervento su cinque in Europa ha riguardato il recupero e l’ampliamento di centri già esistenti. Le proprietà si impegnano perché le proprie strutture rimangano appetibili per i consumatori finali e cercano di inserire elementi che possano aggiungere valore alla “customer experience”.

Un esempio di questa tendenza è l’ammodernamento del centro commerciale O’Parinor, inaugurato nel 1974 e oggi uno dei cinque più grandi nella regione Ile-de-France, a Parigi. Attraverso un vasto programma di ristrutturazione, O’Parinor è stato ammodernato e ampliato con interventi a tutto tondo che hanno riguardato la struttura, gli impianti e gli spazi interni.

La sostenibilità e le certificazioni

Sia nelle nuove superfici che nel rinnovamento di quelle esistenti il tema dell’impatto ambientale sta assumendo un’importanza crescente. Se da un lato infatti sempre più insegne scelgono il centro commerciale più adatto a soddisfare i requisiti delle proprie politiche ambientali, dall’altro le proprietà investono in sostenibilità per aggiungere valore a propri immobili. Ne è un esempio il nuovo centro commerciale Adigeo. Costruito sull’area industriale ex Officine Adige ed inserito nel master plan Adige City, il centro avrà una superficie lorda di 72.000 mq e aprirà nella primavera di quest’anno con circa 140 negozi e servizi. In linea con la sua politica di rispetto ambientale la proprietà sta perseguendo per Adigeo la certificazione LEED GOLD.

L’importanza degli impianti tecnologici

Di conseguenza gli impianti tecnologici stanno assumendo un ruolo chiave nello sviluppo di un centro commerciale di successo. Illuminazione al led, sistemi di sollevamento innovativi, impianti di climatizzazione e di trattamento dell’aria efficienti, installazione di pannelli fotovoltaici, raccolta delle acque pluviali, sistemi BMS sono diventati in breve tempo elementi chiave per rendere gli edifici efficienti e poco dispendiosi e per garantire la migliore “customer experience” ai visitatori.

Focus sulla climatizzazione
Tra gli impianti tecnologici merita una nota di riguardo quello di climatizzazione, per i vantaggi che può portare sia in termini di comfort interno che di ed efficienza energetica.
Nei moderni centri commerciali è infatti necessario progettare impianti performanti e flessibili in grado di offrire il clima ideale tanto nelle gallerie e negli spazi comuni, quanto nelle piccole, medie e grandi superfici del centro, sia in estate che in inverno, durante la settimana o nei week end di affollamento.
Lo stesso impianto deve però contenere i consumi energetici dell’edificio, performando sempre al meglio e sfruttando le risorse rinnovabili, ove disponibili. Ancora deve infine riuscire a minimizzare sia le emissioni di CO2 in atmosfera, che le emissioni sonore in ambiente.

Le soluzioni per la climatizzazione Mitsubishi Electric Hydronics and IT Cooling Systems a marchio Climaveneta rispondono a tutte queste esigenze e garantiscono l’affidabilità di un brand che da oltre 45 anni opera con successo nella grande distribuzione.
Non è quindi un caso se i principali nuovi centri commerciali in Italia ELNÒS Shopping e Adigeo sono entrambi climatizzati da unità a marchio Climaveneta.
Anche O’Parinor a Parigi, recentemente sottoposto ad un programma di ristrutturazione ed espansione, ha un nuovo impianto di climatizzazione ad elevata efficienza basato su 2 refrigeratori di liquido condensati ad acqua FOCS2-W/CA/S 9003 di Climaveneta, in grado di raggiungere valori di EER pari a 5,1 alle condizioni di lavoro standard per Eurovent.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?