La Commissione Ambiente della Camera, condivise le indicazioni formulate nel parere del Consiglio di Stato il 12 febbraio 2018, ha approvato il parere favorevole con osservazioni allo schema di decreto ministeriale recante regolamento di approvazione delle linee guida concernenti le modalità di svolgimento delle funzioni del direttore dei lavori e del direttore dell'esecuzione dei contratti relativi a servizi o forniture.

La Commissione ha premesso che lo schema di decreto è stato adottato sulla base dell'articolo 22, comma 2, del Codice dei contratti pubblici di cui al decreto legislativo 50/2016, che ha demandato a un decreto del Presidente del Consiglio dei ministri la fissazione dei criteri per l'individuazione delle grandi opere infrastrutturali e di architettura di rilevanza sociale, aventi impatto sull'ambiente, sulle città e sull'assetto del territorio.

Il parere favorevole è stato espresso con alcune condizioni.

La prima osservazione approvata riguarda l’opportunità di specificare che le varianti migliorative non devono alterare il progetto e di conseguenza le categorie di lavori.
La seconda osservazione è volta a prevedere, nel caso di sospensione dei pagamenti all’esecutore per inadempimento delle imprese subappaltatrici, i casi in cui non si procede al pagamento diretto, come previsto all’art. 105 del decreto codice appalti.

L’iter sarà concluso con l’approvazione del parere della Commissione Lavori pubblici del Senato per le eventuali modifiche che il Ministero dovrà fare al provvedimento, poi servirà la firma definitiva da parte del Ministro delle Infrastrutture e la successiva pubblicazione in Gazzetta ufficiale.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?