Con 5 nuove collezioni, suddivise in 3 macro tipologie di materiali - l’innovativo grès laminato Slimtech, il tradizionale grès porcellanato tutta massa e la monoporosa in pasta bianca particolarmente indicata per rivestimenti -, e più di 150 prodotti, Lea Ceramiche ha messo in scena le novità 2012 per la 29° edizione del Cersaie di Bologna.

Lea Ceramiche tra tecnologia e tradizione- La prima importante novità è Slimtech RE-evolution, una nuova declinazione del grès laminato con soli 3mm di spessore e dai grandi formati (300x100cm), ora proposta in una nuova texture che richiama l’effetto resina. Frutto di una tecnologia all’avanguardia, RE-evolution è l’unica lastra in ceramica ottenuta mediante un’attenta miscelazione degli impasti con vetri colorati, che cotti in forni alla temperatura di 1200°, offrono una superficie perfettamente planare, senza curvature, resistente e durevole.    
Ogni lastra riproduce fedelmente i disegni di spatolatura caratteristici dei pavimenti in resina; movimenti disomogenei,  riprodotti in una consistenza brillante e semimatt, resi possibili senza ricorrere alle tradizionali smaltature in superficie, ma grazie ad una nuova lavorazione di ultima generazione.

Slimtech è un prodotto 100% eco-compatibile: con diminuzione delle emissioni in atmosfera, un uso efficace delle risorse naturali, risparmi su trasporti e imballaggi, riduzione di scarti e rifiuti, ottimizzazione delle performance energetiche, la lastra sottile è quindi ideale nella costruzione di edifici a basso consumo energetico.
 
- Due nuove collezioni in grès porcellanato tutta massa sono invece Blue Mountain e Salento, che riproducono, in maniera sorprendentemente fedele all’originale, 2 fra le pietre naturali più riconosciute al mondo: la Pierre Bleue, originaria del Belgio, e le pietre del sud, del Mediterraneo.
 
Blue Montain è la collezione dall’inconfondibile sapore nordico. La texture, grazie ad un processo di lavorazione innovativo, è arricchita di venature grigio-nere, diverse e uniche per ogni pezzo, che rimandano alle peculiarità della pietra originaria.

Atmosfere naturali, pietre dorate corrose dal tempo e dall’aria salmastra, dune di sabbia e paesaggi puntellati da ulivi secolari rappresentano la fonte d’ispirazione di Salento, la nuova collezione che richiama, con i suoi colori, la carica espressiva delle pietre del Sud. Toni neutri, dal bianco al nocciola, con presenza di alcune nuance dorate. La collezione inoltre, avvalendosi della innovativa tecnologia Microban, presenta una protezione antibatterica sempre attiva, giorno e notte anche in assenza di luce.

- Per finire, Kensington e Audrey completano l’offerta e introducono nuovi decori nei rivestimenti.
Con un lontano rimando alla tradizione artigianale della lavorazione ceramica inglese, la collezione Kensington è una reinterpretazione delle raffinate atmosfere delle residenze londinesi ora riproposte in chiave moderna.  
In una finitura smaltata lucida e in una palette cromatica dalle tonalità polverose, Kensington si contraddistingue per i singolari formati dei suoi moduli.
Audrey è una collezione contraddistinta da colori neutri - tonalità pastello rese più contemporanee dall’effetto pixel; decori eleganti - disegni geometrici e floreali con infiniti punti a rilievo che, combinati tra loro, offrono una nuova leggerezza visiva;  stile sobrio – il rivestimento reinventato e proposto in una nuova estetica classica, un mood rassicurante in grado di durare nel tempo.

Cinque nuove collezioni frutto di un impegno costante nella ricerca e di una continua sperimentazione tecnologica.

Comunicato Lea Ceramiche
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?