Continua l'attenzione degli addetti ai lavori, dopo alcuni giorni dalla chiusura della Fiera del Levante di Bari, sulla convention svoltasi con grante interesse e dal titolo coinvolgente: “Le Città Intelligenti”.

Le Citta IntelligentiUn titolo che ha incuriosito i partecipanti e che ha fornito l'occasione per la presentazione del progetto di innovazione tecnologica, promosso da Telecom Italia ed Umpi Elettronica (azienda specializzata nella realizzazione di sistemi intelligenti per la telegestione dell'illuminazione pubblica): rendere la Puglia una “Regione Intelligente” attraverso l’applicazione del sistema di gestione dell’illuminazione pubblica “Minos” al fine di generare importanti risparmi energetici a beneficio di ciascun comune ed una netta riduzione degli sprechi, sia in termini economici che ambientali.

Lo sviluppo delle tecnologie volte al miglioramento della qualità della vita tramite l’utilizzo dell’energia in modo sostenibile è stato infatti il tema centrale del convegno, con la partecipazione di numerose personalità politiche e amministratori locali, addetti al settore e professionisti.

Ospiti d’onore sono stati i Sindaci dei Comuni che in Puglia hanno già sperimentato la tecnologia Umpi, facendole così guadagnare l’appellativo di “Regione Intelligente”.
Barletta, Melissano, San Giorgio Ionico, Ugento e Melpignano hanno infatti predisposto, dopo la firma del protocollo, la tecnologia Umpi attestando già ottimi risultati in termini di risparmio energetico e di riduzione nelle emissioni di CO2.

Barletta e Ugento, in particolare, hanno di recente attestato interessanti risultati: il primo Comune ha avuto un risparmio medio del 38%, come registrato anche dai dispositivi analizzatori installati, mentre il secondo ha raggiunto un risparmio energetico certificato del 62%.

E' la dimostrazione che le soluzioni Umpi, applicate agli impianti di pubblica illuminazione, strutture passive che normalmente generano solamente costi, permettono di ricavare nuove risorse e garantire l’abbattimento della spesa corrente, rendendo così i vari progetti autofinanziabili a tal punto da reinvestire il valore annuo di risparmio in innovazione.

Arch. Lorenzo Margiotta
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?