Cresce in Italia il mercato delle lampade a LED che stanno diventanto la tecnologia dominante per l’illuminazione.
Attualmente, il nostro Paese controlla il 16.3% del mercato europeo, per un totale di 12.8 milioni di euro.

Lampade a LED cresce il mercato italianoIn Italia si è infatti assistito ad una crescita precoce dovuta alla lungimirante idea di sfruttare il potenziale dei LED per le funzionalità di illuminazione in ambito architettonico, sia in progetti commerciali ad alto profilo sia in progetti residenziali. Tuttavia, la crescita futura potrebbe essere alimentata da altri settori come la vendita al dettaglio o l'illuminazione di strutture di ospitalità.

In una prospettiva più ampia, l'Europa è il secondo mercato più grande a livello globale, con una domanda crescente alimentata dalle politiche favorevoli all'illuminazione a risparmio energetico. Nel 2010, il mercato europeo è stato stimato a quota 78.4 milioni di euro, con Germania, Regno Unito, Francia ed appunto Italia in testa.

Una nuova analisi di Frost & Sullivan (http://www.buildingtechnologies.frost.com), intitolata “World LED Lighting Market”, rileva che il mercato globale ha prodotto entrate per 343.3 milioni di euro nel 2010 e stima che questa cifra raggiungerà quota 1325.1 milioni di euro nel 2017. Da una iniziale penetrazione del mercato dell’illuminotecnica pari al 3%, i diodi ad emissione luminosa (LED) sono infatti destinati a diventare la tecnologia dominante per l’illuminazione nel futuro.

“Il mercato mondiale dei LED vedrà una forte espansione, guidata principalmente dagli sviluppi tecnologici”, osserva Neetha Jayanth, analista di Frost & Sullivan. “Tali sviluppi renderanno possible una più ampia applicazione nel campo dell’illuminazione e saranno ulteriormente rafforzati dalle misure adottate dalle autorità per sostenere i sistemi di illuminazione efficienti dal punto di vista energetico”.

In Europa e Nord America, sono state adottate misure per dismettere i sistemi di illuminazione ad incandescenza o imporre criteri di efficienza minima per le tecnologie di illuminazione. Ciò porterà alla sostituzione dei sistemi di illuminazione ad incandescenza con sistemi equivalenti che siano maggiormente efficienti dal punto di vista energetico, come i LED.

“Contemporaneamente, i fornitori a livello globale stanno lavorando per aumentare la qualità delle lampade a LED, migliorandone l’efficienza, la qualità della luce emessa, la resa di colore e la gestione termica”, afferma Jayanth. “Così facendo, le lampade a LED diventeranno sempre più adatte ad essere impiegate per l’illuminazione funzionale in tutti i settori delle costruzioni, anche grazie alla spinta da parte delle autorità pubbliche per il loro utilizzo”.

Se da un lato gli sviluppi della tecnologia LED la renderanno migliore nel lungo periodo, essa resta comunque la tecnologia di illuminazione più costosa sul mercato. Attualmente, la differenza di prezzo tra le lampade a LED ed altre tecnologie efficienti dal punto di vista energetico – come ad esempio le lampadine fluorescenti compatte, anche note come lampadine a risparmio energetico – è significativa. Nonostante sia atteso che tali differenze di prezzo si riducano col tempo, questo fattore limiterà un’adozione diffusa da parte degli utenti finali.

Il mercato dell’illuminazione di interni – sia residenziale sia commerciale – è molto sensibile ai prezzi. Questi segmenti non sono ancora sfruttati e offrono un considerevole potenziale di crescita futura. Grazie alla loro efficienza energetica, i LED comportano costi di manutenzione inferiori per l’utente. Tuttavia, l’investimento iniziale è molto elevato e pertanto ne limita l’adozione. Se i fornitori non riusciranno a ridurre i prezzi, la crescita del mercato potrebbe risultare ostacolata.

Allo stesso tempo, i produttori e i distributori dovranno lavorare insieme per aumentare la consapevolezza dei consumatori per quanto riguarda i benefici di utilizzare i LED ed il risparmio energetico che ne risulterebbe a lungo termine. Sarà necessario porre particolare enfasi sul fatto che i LED permetteranno all’utente finale di ridurre al minimo i costi di manutenzione, in modo che il costo iniziale non venga percepito come un ostacolo per l’adozione dei LED.

“I vantaggi tecnici dei LED devono essere messi in evidenza”, conclude Jayanth. “È parimenti importante sottolineare la longevità di questo tipo di lampade”.

L’analisi “World LED Lighting Market” fa parte del programma Building Management Technologies Growth Partnership Service di Frost & Sullivan che comprende anche ricerche nei seguenti mercati: “European Energy Efficient Lighting Markets”, “European Lighting Control Systems” e “Trends in the Energy Efficient Lighting Fixtures and Ballasts Industry in North America”.  Tutti i servizi di ricerca inclusi nel pacchetto forniscono dettagliate opportunità di mercato e trend di produzione stimati in seguito ad esaurienti colloqui con gli attori che operano sul mercato.

Chiara Carella, Corporate Communications di Frost & Sullivan
Per maggiori informazioni su questo studio: chiara.carella@frost.com.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?