A cinquant’anni dalla chiusura del concilio ecumenico Vaticano II con la promulgazione della Costituzione pastorale sulla Chiesa nel mondo contemporaneo "Gaudium et spes", Koinè Ricerca torna a focalizzarsi sul tema dell’arte contemporanea nelle chiese con un evento che parla dell’arte attraverso la vetrata, elemento ricorrente nelle chiese antiche e tornato gradualmente ad incarnare, grazie all’apporto degli artisti, un rinnovato e dinamico legame della Chiesa con la contemporaneità.

Nella prossima edizione di Koinè (Vicenza, 18-21 aprile 2015) ci sarà la mostra "La vetrata artistica contemporanea per le chiese", dedicata specialmente ad architetti, artisti, sacerdoti e religiosi. Saranno presentati i lavori di artisti contemporanei realizzati in collaborazione con alcuni fra i più prestigiosi atelier europei che esporranno alcune delle loro opere più significative.

Le vetrate, per la liturgia, sono elementi al contempo materiali ed immateriali: oltre ad essere strumento d’illuminazione e di decoro dello spazio celebrativo, esse favoriscono il rivolgersi ai cammini spirituali e teologici della luce. Assimilabili a pitture complesse, quando adottano un stile figurativo entrano a pieno titolo anche nel programma iconografico della chiesa in cui sono collocate.

L’esposizione metterà in evidenza la grande varietà di linguaggi, tecniche e modalità espressive usate dagli artisti che si trovano oggi ad operare nelle chiese realizzando, così, il dialogo fra Chiesa e mondo contemporaneo raccomandato proprio a partire dalla Costituzione "Gaudium et Spes".
La mostra è realizzata in collaborazione con Corpus Vitrearum Italia - Icomos Italia vetrate, associazione dedicata allo studio della vetrata che sarà presente con un punto informativo presso l’area della mostra.

Tra gli atelier artistici ci saranno: Atelier Parot (Francia), Derix Glasstudios, Glasmalerei Peters e Glaswerkstätten F. Schneemelcher (Germania), Joost Caen (Belgio), Luzernische Glasmalerei C. Stoos (Svizzera), J. M. Bonet Vitralls e Vetraria Muñoz de Pablos (Spagna), Atelier VetroCreare, Progetto Arte Poli, Tocchi di Colore e Officina Santhomé (Italia).

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?