L'Università Sapienza di Roma è entrata a far parte del ristretto gruppo internazionale di 21 Atenei (da 15 Paesi del mondo) che per due anni competeranno al Solar Decathlon Middle East 2018 di Dubai con l'obiettivo di realizzare in scala reale il miglior prototipo di abitazione sostenibile ed energeticamente autosufficiente.
L’Università di Roma ha presentato anche a Milano, in conferenza stampa, il suo progetto del prototipo “casa del futuro ReStart4Smart” .

Il plastico presentato a Dubai

I plastici delle Solar House sono stati già esposti al pubblico in un padiglione appositamente dedicato all’interno del Dubai Solar Show 2017 nell’ambito del Water, Energy, Technology, and Environment Exhibition (WETEX 2017), la più importante Fiera degli Emirati sui temi di acqua ed energia e che si svolge ogni anno presso il Dubai International Convention and Exhibition Center sotto l’egida della Dubai Energy and Water Authority (DEWA).

Il progetto "Solar House ReStart4Smart" proposto dal Team della Sapienza a guida del Prof. Marco Casini, si pone l’obiettivo generale di affrontare le nuove sfide della società contemporanea che richiedono un diverso modo di progettare, costruire, gestire e migliorare gli edifici in cui viviamo.

Secondo un rivoluzionario modello definito Architettura 4.0, il progetto della Sapienza intende applicare e testare gli strumenti, i materiali e le tecnologie più avanzati oggi a disposizione della filiera edilizia al fine di realizzare un’abitazione sostenibile che sia in grado di rispondere alle numerose esigenze di efficienza, comfort, sicurezza ed economicità poste dall’Architettura del XXI secolo.

Al termine della competizione, la Solar House Restart4Smart, costituirà un laboratorio permanente di innovazione sostenibile aperto al pubblico e sarà mostrata nell’ambito delle principali mostre ed eventi nazionali in materia di edilizia ed architettura.

La realizzazione

Il progetto è supportato da oltre 30 imprese leader di settore che, in qualità di partner, collaborano attivamente all’iniziativa al fine di garantire l’individuazione delle soluzioni più innovative e la diffusione su larga scala dei risultati che saranno raggiunti.

Sul fronte del comfort il partner scelto è Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems con le sue unità per la climatizzazione a marchio Climaveneta. L’impianto della casa del futuro si basa infatti su una pompa di calore collegata a terminali idronici canalizzati e a fan coil ad alta prevalenza di nuova generazione.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?