La pietra diventa culturaLe nuove tendenze del settore lapideo si leggeranno attraverso mostre e convegni sulla nuova «architettura di pietra in Italia» alla 37ma edizione della Rassegna MARMOMACC - fiera di Verona.

Tradizione, innovazione modernità: il linguaggio della pietra diventa cultura. E’ questo il messaggio fatto proprio negli anni da MARMOMACC, la Mostra internazionale di marmi, pietre e tecnologie, in programma alla Fiera di Verona dal 3 al 6 ottobre 2002 (www.marmomacc.com); rassegna divenuta punto di riferimento per il mondo degli architetti, designer e studiosi alla ricerca di nuovi materiali da utilizzare nelle loro realizzazioni: complessi commerciali o residenziali, edifici, siti aziendali, ville private, etc.

All’interno dello spazio espositivo, la sezione Marmo, Arte, Cultura rappresenta un appuntamento irrinunciabile per capire le diverse tendenze progettuali, le molteplici possibilità di impiego della pietra e le sue potenzialità espressive e costruttive.

Le opere e le lectures dei più grandi architetti contemporanei, da Rossi a Botta, da Meyer a Salgado, Podrecca, Gregotti, Afra e Tobia Scarpa, Moneo, hanno rappresentato, nel corso degli anni, il valore aggiunto della manifestazione, richiamando giovani studenti e professionisti, attirati dal prestigio dei nomi e dall’originale alternanza di utilizzo di marmi e graniti.

Dopo una travagliata fase di dibattito teorico, infatti,si sta aprendo da alcuni anni una stagione realmente interessante per l’architettura italiana, è dovuta anche alla spinta del vasto e multiforme movimento europeo, che ha posto al centro della ricerca sui nuovi linguaggi dell’architettura contemporanea una più precisa e puntuale connessione tra progetto, costruzione e materiali. All’interno di tale indirizzo architettonico-costruttivo, aperto a tecnologie e materiali innovativi, uno spazio di rilievo hanno trovato i principali materiali della tradizione, in primo luogo la pietra. Grazie al confluire di ricerche ed esperienze di architetti di diverse generazioni e provenienze, si sta affermando in Italia, negli ultimi anni, una più matura cultura dei materiali lapidei.

Tre eventi di sicuro richiamo: la mostra della «Nuova architettura di pietra in Italia», curata dall’architetto veronese Vincenzo Pavan; il convegno «Struttura e superficie», mutazioni del linguaggio e nuova identità nella recente architettura di pietra in Italia; la mostra «Il fuoco & l’acqua», dedicata a cucine e bagni, nuovi protagonisti nello spazio domestico.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?