Dopo una lunghissima e movimentata seduta notturna, all'alba del 20 dicembre arriva il via libera del Senato al maxiemendamento della Legge di Stabilità.

Secondo il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan si tratta di un provvedimento equilibrato e con importanti misure volte a stimolare la crescita economica, la creazione di posti di lavoro, l'abbattimento delle tasse, il sostegno allo sviluppo.

Infatti, sempre all'alba, il Consiglio dei Ministri, convocato al Senato alle ore 4,45, ha approvato (su proposta del Ministro dell’Economia) la seconda "Nota di variazioni" al bilancio di previsione dello Stato per il triennio 2015-2017. La Nota recepisce gli effetti delle modifiche al disegno di legge di stabilità 2015 e al disegno di legge di bilancio apportate in seconda lettura dal Senato della Repubblica.

Le modifiche apportate sono sostanzialmente neutrali sul saldo netto da finanziare del bilancio dello Stato e sugli altri saldi di finanza pubblica.

Il disegno di legge di stabilità 2015, comprensivo degli emendamenti approvati dal Senato della Repubblica, comporta effetti espansivi sul bilancio dello Stato di circa 6,7 miliardi di euro nel 2015 e di circa 2,9 miliardi di euro nel 2016. Nel 2017, gli effetti della manovra risultano in linea con quella inizialmente presentata alla Camera dei Deputati e determinano un miglioramento del saldo del bilancio dello Stato di 1,8 miliardi.

In termini di indebitamento netto, la manovra assicura il conseguimento degli obiettivi di finanza pubblica indicati dal Governo nei documenti programmatici, in coerenza con gli impegni assunti in sede europea.

Questo il testo del comunicato governativo. Per noi resta l'obbligo di attendere il successivo passaggio alla Camera dei Deputati per sapere esattamente cosa ci riserva il futuro.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?