Lo studio di architettura "Laboratorio 2729" presenterà in Calle Lunga San Barnaba, 2729 Dorsoduro, il progetto "Come uno spazio fra gli alberi", volto al riutilizzo urbano pubblico degli alberi dell'isola della Certosa abbattuti dalla tromba d'aria del 12 giugno scorso.

La Progettazione di uno spazio fra gli alberiLaboratorio 2729 è lo studio di architettura e design nato nel 2007 con sede a Venezia in Calle Lunga San Barnaba, Dorsoduro 2729.
La sua incessante indagine del rapporto fra architettura e natura si apre al pubblico con l'esposizione dei progetti e delle immagini delle realizzazioni che maggiormente caratterizzano la sua ricerca 'non ricerca', in concomitanza con la XIII Mostra Internazionale d'Architettura “COMMON GROUND”.

Lunedì 27 agosto 2012 si apre l'esposizione che sarà visitabile fino al 28 settembre. L'inaugurazione si terrà martedì 28 agosto alle ore 18.
All'evento parteciperà Alberto Sonino, amministratore di Vento di Venezia, che in partenariato col Comune di Venezia è impegnato nella trasformazione della Certosa in parco urbano della città.
Vento di Venezia è il polo nautico nato nel 2005 all'isola della Certosa, volto alla riqualificazione dell'isola attraverso lo sviluppo di attività economiche:
- ha aperto un marina di 300 posti barca e un cantiere nautico specializzato nella costruzione ed il restauro di barche tradizionali,
- ha avviato una struttura ricettiva con un bar, l'hotel Venice Certosa ed il ristorante Certosino,
- ha  sviluppato attività culturali e di formazione in campo artigianale (corso di mastri d'ascia in collaborazione con la Confcomercio) e nautico (dai corsi 'Marinando la scuola' per sensibilizzare giovani veneziani alla navigazione in laguna agli stages di vela e di brevetti di diporto e professionali in collaborazione con la Royal Yachting Association e la Guardia Costiera britannici).

Dal 2010, Vento di Venezia è impegnato, per conto del Comune di Venezia, nello sviluppo del parco urbano della città alla Certosa e delle relative attività di formazione, di svago e di tempo libero.
In seguito al tornado del 12 giugno scorso, che ha colpito l'isola della Certosa insieme ad altre isole della laguna, è nata una collaborazione tra Laboratorio 2729 e Vento di Venezia per il riutilizzo urbano pubblico del migliaio di alberi della Certosa abbattuti dal vento.

La Mostra a Venezia

Alla mostra in Calle San Barnaba verranno esposti i primi prodotti nati in questo contesto.
Durante l'inaugurazione del 28 agosto verrà presentata una nuova serie di sedute in legno pensate per il parco della Certosa riutilizzando gli alberi abbattuti o feriti dalla tromba d'aria del 12 giugno.
Una sorta di arredi a Km 0 realizzati sull'isola e con il materiale dell'isola che verranno costruiti dalle abili mani dei maestri d'ascia del cantiere nautico.

Il progetto intende dare memoria di quanto accaduto e far riflettere sul ruolo dell'uomo nei confronti della natura. L'iniziativa permetterà il riutilizzo di centinaia di tronchi feriti dalla tromba d'aria che altrimenti dovrebbero essere trasportati e smaltiti con grande onere economico all'esterno dell'isola.

Temi intorno a quali lavora Laboratorio 2729

Vivere in un determinato contesto lasciando che sia questo a informare la presenza dell'uomo e non il contrario; concepirne gli spazi come dispositivi di osservazione verso l'esterno e non celebrazioni dell'interno e di se stessi; così, come uno spazio fra gli alberi, al di sopra delle nostre teste e delle nostre capacità.

Dall'altopiano di Asiago alle colline di Asolo passando per i borghi marchigiani fino alle pianure di Praga e addirittura alla sfida estrema di un complesso produttivo, l'architettura si fa non-ricerca, tensione all'essenzialità, appoggio del contesto naturale capace però di rispondere in pieno alle esigenze antropiche di ciascuna realtà.
Così fra i pendii di Asiago un'abitazione può essere pensata come affaccio sul bosco e un maneggio nelle dolci colline di Asolo assumere l'aspetto di una voliera per uomini e animali, o ancora un castello immerso nel verde di Praga tornare in vita fra il parco di querce secolari che lo circonda dove le nuove unità abitative in forma ipogea sottostanno a una rigogliosa copertura vegetale che rispetta il parco e le sue piante.

Materiale prediletto il legno, non trattato né ingentilito ma lasciato ogni volta invecchiare e ingrigire rispettandone il naturale processo.

Info: Laboratorio 2729, Tel: +39 (0)41.5289647, www.lab2729.com, info@lab2729.com
Vento di Venezia - Isola della Certosa: www.ventodivenezia.it, info@ventodivenezia.it
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?