Giorni fa, alla Soms ABBA di Cairo Montenotte si è svolto un altro incontro sul tema attualissimo della città sostenibile.
Il Prof. Luigi Lagomarsino, docente di urbanistica alla facoltà di architettura di Genova ha illustrato come progettare senza consumare nuovo suolo e come migliorare le prestazioni energetiche degli edifici.

La Citta del verde promuov la sostenibilitaIn questi ultimi anni, accanto a Findhorn e Greensburg, le due cittadine simbolo dello sviluppo urbano sostenibile, si stanno realizzando nuove soluzioni per città eco-compatibili, con una maggiore attenzione alla qualità della vita.
Sviluppo urbano, crescita economia e sostenibilità, infatti, sono tre elementi che possono coesistere nel nostro presente e, soprattutto, nel futuro delle nostre città.

E in un momento di cris come quello attuale, che ci accompagnerà forse ancora per molto, una profonda revisione delle nostre città può costituire una prospettiva concreta di lavoro per molti.
Dobbiamo reinventare le nostre città, troppo oppresse dal cemento, e prendere esempio dagli altri paesi europei che tempestivamente stanno riorganizzano in senso ambientale interi quartieri residenziali.

Ne è un valido esempio Vauban, un distretto di Friburgo, dove gli esperimenti urbanistici ecosostenibili hanno dimostrato la possibilità di realizzare una Città del Verde, cioè una città ecologica a dimensione umana.

Vauban, infatti, un quartiere a pochi chilometri da Friburgo nel sud-ovest della Germania, dimostra che quasi 5000 abitanti possono vivere con poche auto (maggior uso di bici e mezzi pubblici) e in appartamenti costruiti con le moderne tecnologie del risparmio energetico.

In realtà è anche la dimostrazione di una progettazione partecipata. Il quartiere, infatti, è nato e si è sviluppato sulla spinta di un gruppo di persone che già abitavano a Friburgo -ma che desideravano vivere in un quartiere a propria misura- e che hanno indirizzato i progettisti all'accoglimento dei porpri desiderata.

Arch. Maria Luisa Gottari
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?