L innovazione e la citta idealeIl tema della Città ideale ha sempre attratto le intelligenze di scrittori, artisti e filosofi, interessati a esplorare e sperimentare creativamente nuovi modi di convivenza e soluzioni che stimolino le potenzialità umane.

Dal regno dell’utopia questi sogni, che rompono con gli schemi usuali, offrono spunti e intuizioni innovative che allargano le prospettive della realtà pratica.

E’ questo uno dei molteplici sensi della seconda edizione della Biennale di Valencia, partita il 6 giugno scorso e dedicata, appunto, alla Citta ideale.

La manifestazione, che nel panorama artistico internazionale è diventata un punto di riferimento delle arti visive, dell'architettura, del cinema, del design, del teatro, della musica, della moda, della pubblicità e delle relazioni che tra loro intercorrono, andrà avanti fino al 30 settembre 2003.

L’idea è quella di esplorare, insieme agli artisti e agli autori più innovativi della scena internazionale, il problema centrale del mondo contemporaneo: le diversità.
E di affrontarlo all’interno di quello che è, e sarà ancora a lungo, il contenitore di queste differenze: la città.

Si tratta di riflettere sul potere e la potenzialità della città, della Città ideale intesa come luogo capace di ospitare e di ordinare simbolicamente, senza soffocarle, le differenze.

Allo scopo, la manifestazione si articolerà in cinque mostre-progetto in strade, piazze ed edifici abbandonati con la partecipazione di attori, mimi, ballerini, architetti, registi di cinema e teatro, fotografi, musicisti, stilisti e gli stessi abitanti della città.

Un progetto di comunicazione con architetture effimere composte da riviste e giornali, ospitate in tradizionali “non luoghi” come l'aeroporto, le stazioni ferroviarie e della metropolitana.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?