Secondo la Sezione di controllo sugli enti locali della Corte dei Conti, è discutibile la gestione di Eur Spa degli ultimi anni 2011-2012. Ed è proprio il nuovo centro Congressi di Roma, la cosiddetta Nuvola del famoso architetto massimiliano Fuksas a presentare numerose criticità: dalla lievitazione dei costi fino all’allungarsi dei tempi di ultimazione dei lavori.

Secondo la Corte dei Conti, "la spesa per la parcella del progettista, al di là di ogni più estensivo riferimento alle tabelle professionali, appare eccessiva e spropositata, sì da chiedersi se la somma debba ritenersi giustificata": i costi complessivi di progettazione infatti ammontano a 19,9 milioni, tra progetto preliminare, definitivo, esecutivo, direzione artistica, opere complementarie integrazioni varie.

Il quadro complessivo che emerge dalla determinazine della Sezione di Controllo è alquanto allarmante: la relazione della Corte dei Conti è durissima e accusa la società Eur Spa di aver avviato progetti maestosi senza realizzarne uno. Oltre al nuovo Centro Congressi (la Nuvola progettata da Fuksas) sono sotto indagine anche l'albergo annesso, la rivalutazione urbanistica dell’ex Velodromo, i terreni del Castellaccio e della Laurentina, la ristrutturazione del Palazzo della Civiltà del Lavoro.

Dopo l’allarme lanciato dalla Corte dei Conti sulla Nuvola di Fuksas, si attende ora la decisione della Procura di Roma, che ha ricevuto un dettagliato esposto da parte del Codacons in cui si chiede di indagare sull’opera ancora incompiuta.
Nelle scorse settimane, infatti, l’associazione aveva chiesto di aprire una indagine sulla realizzazione della "Nuvola di Fuksas" all’Eur.

"Abbiamo chiesto di verificare se siano ravvisabili in merito alla realizzazione della Nuvola fattispecie penalmente rilevanti a carico di soggetti, privati o istituzionali, e dei soggetti addetti all’attività di controllo e sicurezza, e di accertare eventuali sprechi di soldi pubblici a danno della collettività, individuandone i responsabili" – ha spiegato il Presidente Carlo Rienzi.

Il Codacons Tv, il canale televisivo dell’associazione (ch 695 Dtt Lazio, streaming www.codacons.it) ha realizzato un vero e proprio reportage sulla Nuvola di Fuksas, ricostruendo la storia dell’opera dai suoi esordi ad oggi: una cronaca grottesca e incredibile, tutta italiana, fatta di ritardi spropositati, varianti impreviste, inspiegabili rincari, appalti reiterati ed errori marchiani.
Il reportage del Codacons Tv è visibile al link (http://www.youtube.com/watch?v=-3p9kbw6dU4).

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?