Nel mese di maggio si è registrato un calo dei bandi di progettazione.
Andamento altalenante del mercato dei bandi di sola progettazione da inizio 2018, a maggio forte calo: sono state bandite 199 gare, per un valore di 20,8 milioni di euro.

Rispetto al precedente mese di aprile la discesa è del 27,1% in numero e del 64,0% in valore. Anche il confronto con maggio 2017 è negativo: -32,8% in numero e -62,1% in valore.

Rimane in campo positivo il valore messo in gara nei primi cinque mesi del 2018, mentre cala il numero, complessivamente sono stati pubblicati 1.323 bandi di sola progettazione per un valore di 203,2 milioni di euro: -3,l % in numero e +7,8% in valore sui primi cinque mesi del 2017.

Il complesso di tutti i servizi di ingegneria e architettura in maggio ha un andamento molto positivo: il numero delle gare è stato di 686 per un importo 106,3 milioni di euro, rispetto al precedente mese di aprile il numero cresce del 71,5% e il valore del 43,5%. Rispetto al mese di maggio 2017 si rileva una crescita del 32,4% in numero e del 50,4% in valore.

Positivo anche l'andamento dei primi cinque mesi del 2018: sono stati rilevati 2.479 bandi per un valore di 383.5 milioni di euro, +3,1% in numero e +11,7% in valore rispetto ai primi cinque mesi del 2017.

I bandi per appalti integrati rilevati a maggio sono stati 28, con valore complessivo dei lavori di 207,9 milioni di euro e con un importo di servizi stimato in 3,8 milioni di euro. Dei 28 bandi 20 hanno riguardato i settori ordinari, per un impmto dei lavori di 80,4 milioni di euro, e 8 i settori speciali, per un impo1to dei lavori di 127,5 milioni di euro. Rispetto al precedente mese di aprile si è passati da 11 a 28 bandi e da 47,9 ai 207,9 milioni di euro in valore.

Sempre troppo alti i ribassi medi con cui le gare vengono aggiudicate (si tratta di dati relativi a tutti i servizi di ingegneria e architettura e non soltanto alle progettazioni): a fine maggio il ribasso medio sul prezzo a base d'asta per le gare indette nel 2015 è al 40,0%; le gare pubblicate nel 2016 danno un ribasso del 42,9%, quelle pubblicate nel 2017 danno un ribasso medio del 40,8%.

Fonte: Osservatorio OICE/Informatel

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?