E' più che ufficiale, ormai anche dai primi dati pubblicati dall'ISTAT, che nel primo semestre del 2012 i permessi di costruire relativi all'edilizia residenziale hanno presentato una significativa contrazione rispetto allo stesso periodo del 2011 (-21,8% per le nuove abitazioni e -20,6% per la superficie utile abitabile).

L Istat conferma il calo dei permessi per costruire nuove abitazioniI permessi di costruire relativi all'edilizia non residenziale hanno registrato anche loro una diminuzione, sebbene relativamente più contenuta (-10,0%).

Il numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali risulta in forte calo, presentando, nel primo trimestre, una variazione tendenziale del -21,7% (solo 22.945 unità) e nel secondo del -22,0% (pari a 22.564 unità).
Significative sono state anche le diminuzioni della superficie utile nel confronto con gli analoghi trimestri del precedente anno: -20,5% per il primo trimestre 2012 (con 1.878.798 metriquadri) e -20,7% per il secondo trimestre (con 1.862.803 metriquadri).

Nel primo trimestre 2012, l'edilizia non residenziale -invece- presenta una superficie in lieve crescita rispetto allo stesso periodo del 2011 (+1,8%). Particolarmente negativo è invece il secondo trimestre, con una contrazione del 20,2% della superficie rispetto allo stesso periodo del 2011.

Fonte: istat
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?