ItalianExpo 2007Ad Erbil, capitale della regione del Kurdistan, si svolgerà (10-13 giugno 2007) la prima fiera italiana in Iraq, una fiera molto orientata al settore edilizio, più di 800 società, di ben 27 paesi, rappresentate all’interno di un moderno centro congressi.

L’edilizia è fondamentale per la ricostruzione e per la rinascita dell’Iraq e del Kurdistan in particolare, dove ora c’è un boom edilizio incredibile, da attribuire anche alla presenza di migliaia di stranieri (tecnici petroliferi, funzionari delle associazioni internazionali, forze armate).

Attualmente la principale domanda riguarda tutti i tipi di materiali e attrezzature edili, compresi i materiali di base, i prodotti per le finiture, gli strumenti e le tecnologie, e tutti i materiali per le infrastrutture.

Il paese necessita della ricostruzione di strade, ponti, ferrovie, ospedali, aeroporti e porti marittimi.

La mancanza di investimenti e di manutenzione nel corso dei due decenni precedenti ha portato ad un profondo deterioramento di tutte le infrastrutture.

È quindi indispensabile per l’Iraq intervenire nel più breve tempo possibile.

Il governo iracheno, grazie anche agli investimenti esteri, è determinato a ripristinare completamente la rete dei trasporti per facilitare gli spostamenti delle merci e delle persone.
L’obiettivo fondamentale è mettere il paese nella condizione di recuperare uno stile di vita normale per ricollegarlo al resto del mondo.

Questi i settoriespositivi:

Costruzioni
Edilizia e complementi
Impianti e Macchinari
Arredamento e complementi
Idroclima
Ambiente

Fonte: www.italianexpo.it
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?