Secondo le ultime rilevazioni dell'Istat, nel terzo trimestre del 2016 il prodotto interno lordo (PIL), corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato dello 0,3% rispetto al trimestre precedente e dello 0,9% nei confronti del terzo trimestre del 2015.

Quindi quello che viene rilevato sembrerebbe un vero e proprio balzo della crescita del nostro Paese. ma moltissimi restano scettici.
In particolare la crescita congiunturale del Pil nel terzo trimestre è la sintesi di un aumento del valore aggiunto nei comparti dell'industria e dei servizi e di una diminuzione nell'agricoltura.

Per quanto riguarda l'Ue a 28 paesi, la crescita trimestrale del Pil è stata dello 0,4% e quella annuale dell'1,8%. Crescita inferiore alla media per Francia e Germania, il cui Pil è aumentato nel periodo dello 0,2% e, rispettivamente, dell'1,1% e dell'1,7% rispetto a 12 mesi prima.
Come termine di paragone, Eurostat ricorda che nello stesso periodo il Pil degli Usa è salito dello 0,7% e che rispetto a un anno prima il rialzo è pari all'1,5%.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?