Innovazione digitaleNuovo impulso da parte del Governo allo sviluppo dell'innovazione digitale nel Paese e soprattutto nel Mezzogiorno con 156 milioni di euro.

Su proposta di Lucio Stanca, ministro per l'Innovazione e le Tecnologie, il CIPE ha infatti approvato oggi lo stanziamento di 156 milioni di euro per finanziare progetti che sviluppino nel Paese e soprattutto nelle aree sottoutilizzate i benefici della Società dell'Informazione, ossia l'applicazione diffusa delle tecnologie digitali nelle imprese e nella Pubblica Amministrazione, oltre che a favore dei cittadini.

Al termine della riunione, il Ministro Stanca ha reso noto che dei 156 milioni deliberati, 21 milioni andranno direttamente alle Regioni del Nord Italia e 135 al Mezzogiorno ed alle aree sottoutilizzate.
"L'obiettivo di questo intervento", ha detto il Ministro, "è quello di colmare il divario digitale esistente attraverso una serie articolata di interventi, che spaziano dal sostegno alle imprese innovative nel settore della tecnologica digitale all'e-Government e alla formazione".

Stanca ha sottolineato che "la risposta allo sviluppo del Mezzogiorno passa anche attraverso le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, l'ICT, ormai riconosciute anche a livello internazionale come un fattore strategico per lo sviluppo e la competitività.

Per questo il Governo si è impegnato in uno sforzo senza precedenti stanziando sinora per il Sud oltre 661 milioni di euro per il radicamento dell'innovazione tecnologica e della Società dell'Informazione".

Fonte: Ministero per l'Innovazione e le Tecnologie
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?