Shigeru Ban, architetto di 56 anni con sede a Tokyo, Parigi e New York, vince il prestigioso Premio anche per i suoi notevoli sforzi umanitari.

Per 20 anni l'architetto Ban ha viaggiato per siti di catastrofi naturali in tutto il mondo, lavorando con cittadini locali, volontari e studenti, per progettare e costruire semplici e dignitosi rifugi riciclabili a basso costo, per le vittime del disastro.

"Un eccezionale architetto che da vent’anni risponde con la creatività a situazioni estreme provocate da devastanti calamità naturali. I suoi edifici diventano spesso centri comunitari e luoghi spirituali per popoli che hanno sofferto perdite e distruzioni: è accaduto in Ruanda, Turchia, India, Cina, Italia, Haiti, e nel suo paese, il Giappone".

Con queste parole, fra le altre, la giuria ha motivato l’assegnazione del Pritzker Architecture Prize 2014 al giapponese Shigeru Ban, noto per il suo approccio nell'utilizzare materiali e strutture innovative.
E' una scelta che ha sorpreso la comunità architettonica perchè rappresenta un po’ l'avvio di un’era anti-archistar.

Con queste parole, fra le altre, la giuria ha motivato l’assegnazione del Pritzker Architecture Prize 2014 al giapponese Shigeru Ban, noto per il suo approccio nell'utilizzare materiali e strutture innovative.
E' una scelta che ha sorpreso la comunità architettonica perchè rappresenta un po’ l'avvio di un’era anti-archistar.

Raggiunto nel suo ufficio di Parigi, Shigeru Ban ha detto, "Ricevere questo premio è un grande onore", ha commentato, "devo continuare ad ascoltare le persone per cui lavoro. Io vedo questo premio come un incoraggiamento per me di continuare a fare quello che sto facendo".

Dalle residenze private e sedi aziendali, a musei, sale da concerto e altri edifici civili, Ban è noto per l'originalità, l'economia, e la genialità delle sue opere, che non si basano su comuni soluzioni high-tech di oggi.

Per costruire i suoi rifugi in caso di catastrofe, Ban impiega spesso tubi di carta cartone riciclabile per le colonne, muri e travi, in quanto sono disponibili a livello locale, poco costoso, facile da trasportare, montare e smontare, e possono essere impermeabili, ignifughi e riciclati.

Il presidente della giuria Pritzker Prize, The Lord Palumbo, ha detto: "Shigeru Ban è una forza della natura, che è del tutto appropriato alla luce della sua opera di volontariato per i senzatetto e diseredati in aree che sono state devastate da calamità naturali. Ma ha anche una profonda conoscenza della sua materia con una particolare attenzione a materiali, tecnologia, curiosità e impegno totale, innovazione senza fine, un occhio infallibile, una sensibilità acuta - per citare alcuni".

Arch. Maria Renova

Shigeru Ban

L'architetto Ban è stato membro della giuria del Pritzker Architecture Prize dal 2006 al 2009. Svolge attività didattica e insegna presso le scuole di architettura di tutto il mondo ed è attualmente professore di Arte e Design all'Università di Kyoto.

Shigeru Ban ha frequentato la scuola di architettura presso il Southern California Institute of Architecture (allora con sede a Santa Monica, California), e ha conseguito la laurea in architettura alla Cooper Union di New York City nel 1984.

Ban sarà il settimo architetto giapponese a diventare un Pritzker Laureate dopo Kenzo Tange nel 1987, Fumihiko Maki nel 1993, Tadao Ando nel 1995, il team di Kazuyo Sejima e Ryue Nishizawa nel 2010, e Toyo Ito nel 2013.

La cerimonia di premiazione avrà luogo il 13 giugno 2014, presso il Rijksmuseum di Amsterdam, Paesi Bassi e sarà trasmessa in diretta sul PritzkerPrize.com, il sito del Pritzker Architecture Prize.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?