Una riflessione profonda sulla Divina Commedia attraverso decine di disegni e alcune sculture, che danno voce alla poetica di Julia Bugueva, un'artista molto nota al pubblico russo, ma ad oggi ancora poco conosciuta in Italia.

Incontri con DantePer la prima volta a Firenze, è in arrivo a Palagio di Parte Guelfa “Incontri con Dante”, la personale dell'artista russa che ha fatto dell'interpretazione dantesca uno dei tratti distintivi della propria produzione artistica degli ultimi anni.

Patrocinata dal Comune di Firenze e realizzata in collaborazione con la Presidenza del Consiglio Comunale di Firenze e con la Biblioteca di Letteratura Straniera di Mosca, che già in passato ha presentato alcuni eventi espositivi di Julia Bugueva a Mosca, la mostra presenta lavori completamente inediti e interpreta il viaggio dantesco con scenari fantastici in bianco e nero ed alcune sculture dalla notevole carica espressiva, emblema di uno studio approfondito sulla Divina Commedia.

Una visione originale, quella dell'artista russa, che offre al pubblico fiorentino una rilettura sui generis del viaggio dantesco, che si focalizza sulla trasfigurazione del Poeta da persona comune fino alla più alta natura spirituale.

Quella di Julia Bugueva non è tanto quindi un'interpretazione dell’opera in sé, quanto del percorso personale del suo autore, che prende forma, soprattutto con i disegni, attraverso la raffigurazione del volto dantesco.

Sezione degna di nota della mostra è quella dedicata alla scultura: nove oggetti plastici di medio formato in porcellana e bronzo, tra cui alcuni ritratti del tutto insoliti di Dante in porcellana, che si fondono ad elementi centrali della Divina Commedia, quali l’Angelo Serafino, la Rosa Mistica o Pegaso, oltre che alcuni lavori sulle tematiche chiave dell’opera, quali la sapienza, il paradiso, la morte.

Julia Bugueva propone con sguardo attento un approccio profondo alla Divina Commedia, che denota un simbolismo forte, dai tratti distintivi riconoscibili, che richiede al pubblico un vero e proprio lavoro spirituale che ne colga il segreto e la complessità.

Vernissage 7 marzo ore 18.00, Palagio di Parte Guelfa, Firenze
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?