A fine mese scade il versamento della prima rata dei contributi minimi 2015 (soggettivo, integrativo, maternità) valida anche per i pensionati iscritti che versano quote ridotte al 50%.

Chi ha ottenuto la rateazione bimestrale verserà la sola quota competente ma, se non ha pagato i MAV di febbraio e aprile, deve saldare entro il 30 giugno anche le rate scadute per non incorrere in sanzione.

Chi ha ottenuto la deroga al versamento del minimo soggettivo (di cui è ammessa richiesta di annullamento sempre entro il 30.06), non dimentichi di versare la prima tranche del minimo integrativo + maternità.

Chi ha usufruito del posticipo del versamento del conguaglio 2013 vi troverà conteggiati anche gli interessi relativi alla dilazione.

I MAV sono disponibili sull'area riservata di Inarcassa On Line.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?