A detta del ministro delle infrastrutture Graziano Delrio “il governo metterà a disposizione delle regioni 500 milioni, di cui 260 entro il 2016, per la riqualificazione degli alloggi popolari che oggi non sono occupati o perché fatiscenti oppure perché non rispondenti alle recenti normative urbanistiche”.

Intervenendo a margine della conferenza "Milano, città della casa" di lunedì scorso, il ministro Delrio
ha anche dichiarato che "La demolizione e la ricostruzione in Italia è troppo complicata, abbiamo già introdotto la Proposta di legge sul consumo del Suolo come prima semplificazione, ma soprattutto abbiamo già una disposizione quasi 500 milioni per recuperare gli alloggi sfitti dell'Edilizia Pubblica".

Se si considera che la ristrutturazione di un alloggio popolare è stimata solitamente intorno ai 20 mila euro di spesa, in un paio d’anni potrebbero essere recuperati e poi assegnati migliaia alloggi, l'equivalente di un “piano casa” in piena regola (anche se di vecchia memoria).

Già nel 2013, infatti, l'ex ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi aveva firmato un nuovo "piano casa" che prevedeva la destinazione di 500 milioni di euro a interventi di recupero e razionalizzazione degli immobili di edilizia residenziale pubblica.

Ma Delrio è stato ancor più preciso: "Regioni e comuni facciano la loro parte ora che i soldi sono stati trasferiti".

Un piano, ha spiegato da Delrio, che verrà monitorato costantemente: "Sul sito del ministero mostreremo i soldi trasferiti a ogni Regione e quanto ognuna di esse trasferirà ai Comuni; e quanti alloggi si stanno recuperando man mano in base ai finanziamenti”.

Ma c’è anche un capitolo sui proprietari privati: l'esenzione dagli oneri di urbanizzazione per chi demolisce e ricostruisce palazzi fatiscenti, usando soluzioni di risparmio energetico, preservando il verde e garantendo di poter utilizzare la stessa cubatura dello stabile abbattuto.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?