Il recupero di Porta Castello

Posta ai margini del parco del Forte Spagnolo, Porta Castello a L'Aquila è tra i più noti accessi storici alla città. Fu edificata in seguito alla realizzazione della fortezza e danneggiata dal sisma del sei aprile.
Oggi è restituita alla città grazie ad un accurato restauro reso possibile da una raccolta fondi promossa dal Lions Club.
L'importo ammonta a ventisettemila euro ed è stato raccolto grazie all'iniziativa alla quale hanno aderito singoli cittadini italiani. Il progetto di restauro è stato redatto da un gruppo di architetti coordinati da Alessandra Tacchin che hanno messo a disposizione volontariamente le proprie professionalità.

Le mura della città antica di L'Aquila, sono state edificate a partire dal XIII secolo. Per molti anni hanno rappresentato il confine tra il vecchio e il nuovo. La cerimonia che ha visto riconsegnare Porta Castello alla città si è svolta nel pomeriggio del primo maggio scorso.
Presente il presidente del Lions Club L'Aquila Host, Giampaolo De Rubeis, a rappresentare i sostenitori dell'iniziativa realizzata in collaborazione con l'ufficio del Vice Commissario per la tutela dei beni culturali.
Sono intervenuti il vicecommissario ai Beni culturali, Luciano Marchetti, e il Soprintendente per i beni architettonici e paesaggistici, Luca Maggi. Quello di Porta Castello è uno dei primi obiettivi di recupero raggiunti nel centro storico della città martoriata dal terremoto due anni fa.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?