A maggio, con una serie di incontri internazionali, è stato inaugurato il nuovo Issam Fares Institute (nel campus dell'American University a Beirut) progettato dal famoso architetto iracheno Zaha Hadid.

L'Istituto Issam Fares per le Politiche Pubbliche e Relazioni Internazionali offrirà un forum per discutere le politiche nel Mondo arabo come la crisi dei rifugiati o dei cambiamenti climatici.

Nel rispetto del masterplan progettato dallo studio Sasaki Associates, l'edificio di Zaha Hadid si distingue per una struttura a sbalzo onde creare uno spazio di incontro naturale come piazza pubblica, dallo studio Zaha Hadid Architects come "un forum per lo scambio di concetti".

Il progetto interessa una superficie di 3000 metri quadrati caratterizzandosi come uno spazio neutro
ma dinamico, aperto a tutte le persone interessate della missione accademica dell'università.

Particolare attenzione è stata posta nel rispetto del paesaggio circostante riuscendo a creare molti collegamenti pedonali con tutto il campus universitario convergendoli verso il cortile interno dell'edificio.

Come gli altri edifici del campus, anche l'Istituto Issam Fares è realizzato in calcestruzzo gettato in opera, ma la particolare idea dell'Architetto è stata quella di rendere ogni parete frastagliata forme quadrilatere con curvatura, molte delle quali funzionano come finestre.

Arch. Maria Renova

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?