I Musei Vaticani hanno un nuovo sito web. Un portale innovativo rispetto al precedente dal punto di vista editoriale e di design, semplice e assieme elegante, soprattutto facilmente accessibile da qualsiasi dispositivo e piattaforma: dal computer, al tablet e allo smartphone.
L'indirizzo rimane lo stesso, www.museivaticani.va, ma veste e contenuti sono tutti rinnovati, frutto di tre anni di lavoro, con il sogno di portare online tutte e 200 mila opere delle collezioni vaticane.

"Potenziare la conoscenza, la condivisione e la promozione delle collezioni pontificie - ha annunciato Barbara Jatta, nuova direttrice dei Musei, dopo Antonio Paolucci - ma anche l’offerta dei servizi e dei contenuti."

Un patrimonio immenso quello dei Musei Vaticani che si apre al futuro: quasi 13 mila pagine da navigare in 5 lingue (italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo), 4 mila opere per ora pubblicate, 3.071 immagini dalla Cappella Sistina ai reperti dell'antica Roma, più di 600 schede per lingua, oltre a tour virtuali, contenuti multimediali, notizie e biglietti on line.

I “tour virtuali”, ha evidenziato Mons. Viganò prefetto della Segreteria per la Comunicazione, rispondono “agli sviluppi tecnologici digitali di ultima generazione”, mentre la sezione “capolavori in evidenza” permette di “vedere l’opera d’arte da punti di vista inediti, rispetto all’esperienza concreta”, dando così la possibilità, una volta che poi si effettua la visita non virtuale ma reale, “di abbandonarsi alla contemplazione dell’opera d’arte”.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?