Il VEGA (VEnice GAteway for Science and Technology) è un Parco Scientifico Tecnologico, network tra Università, Centri di ricerca e settore produttivo, insediato a Porto Marghera e volto alla promozione e allo sviluppo di iniziative di ricerca scientifica per facilitare il trasferimento di conoscenze a favore della crescita tecnologica e della competitività delle imprese.

Il VEGA Park di VeneziaVEGA è uno dei più importanti Parchi Scientifici Tecnologici italiani, vero modello di riconversione ambientale ed esempio certificato di "good practice" di riqualificazione dell'originario Porto Marghera, area industriale di oltre 2000 ettari tra le più grandi d’Europa.

L’idea di realizzare un Parco Scientifico Tecnologico, su circa quattro ettari di superficie, nei pressi di Venezia risale ormaiagli anni ’90, periodo di profonde trasformazioni industriali collegate alla crisi dell’industria pesante e alla necessità di riconvertire l’area in un diverso modello produttivo basato su una nuova e moderna concezione di sviluppo industriale e di servizi, a stretto contatto con l’Università e i Centri di Ricerca.

Oggi, alla presenza in Italia di una profonda crisi economico-finanziaria, il VEGA si ripresenta idoneo ad attivare iniziative, piattaforme tecnologiche e un sistema di relazioni, di rete e di community, per facilitare il trasferimento di conoscenze scientifiche e tecnologiche dal mondo della ricerca alle nuove imprese.
Per creare nuovo sviluppo, è infatti indispensabile favorire la nascita di nuove attività e lo sviluppo di idee imprenditoriali innovative, collaborando anche con le Associazioni imprenditoriali.
 
Il VEGA Park (che opera nei settori di punta dell'innovazione tecnologica: Nanotecnologie, ICT, Green Economy), è situato in una posizione geografica strategica, nel cuore del sistema economico del Nord Est d’Italia, nelle vicinanze del centro storico di Venezia, a pochi minuti dall’aeroporto internazionale "Marco Polo", dal Porto commerciale, dalle principali infrastrutture d'acqua e viarie.
Ma oltre ai vantaggi ubicazionali si deve ben sperare che il VEGA, come previsto nel suo Statuto del 4 luglio 2011, possa sempre più, e specialmente in questo momento particolare dell'Italia, "promuovere l'innovazione tecnologica, gestionale ed organizzativa delle imprese industriali e di servizi, anche con iniziative collocate nel teritorio".

Infatti lo stesso direttore generale di Vega, Michele Vianello, insiste molto su un concetto base: oggi serve ai giovani imparare ad essere imprenditore. E' finita anche l'epoca dei capannoni, dice Vianello. E' cambiata la vecchia idea che per fare inpresa serviva avere il classico capannone industriale: oggi è la ricerca che poi si industrializza.

L'Italia ha tante idee che vanno sviluppate, supportate da buona ricerca e poi industrializzate per creare sviluppo e ricchezza. E gli incubatori di idee hanno proprio questo scopo nel loro "DNA"; serve un pò di fiducia in più.

Arch. Lorenzo Margiotta
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?