Anche quest’anno l’Istituto Italiano del Rame (IIR), in collaborazione con European Copper Institute, ha dato il via al concorso internazionale “Il Rame e la Casa”, giunto alla 6a Edizione: il metallo più antico si incontra con il design più moderno per fornire nuovi spunti sul vivere contemporaneo.

La competizione è nata nel 2007 con l’obiettivo di incentivare giovani designer e studenti, non solo ad accogliere la sfida di progettare un proprio oggetto d’arredo, ma soprattutto a sperimentare nuove applicazioni estetiche e funzionali del rame e delle leghe da esso derivate (ottoni, bronzi, cupronickel, ecc.).

Il concorso si rivolge a professionisti under 40 e a studenti iscritti a corsi di Design e Architettura, dando l’opportunità di partecipare sia individualmente che in gruppo. Inoltre la scuola o facoltà i cui studenti partecipanti presenteranno il progetto più coerente con la tematica proposta, riceverà una speciale targa da parte dell’IIR.

La scadenza per la consegna dei progetti è il 30 Settembre 2016.

“Il Rame e la Casa” si colloca nel più ampio quadro delle iniziative che, da oltre quarant’anni, l’Istituto Italiano del Rame s’impegna a lanciare per promuovere e incentivare l’utilizzo del rame, non solo nei più tradizionali campi dell’industria, ma anche in una dimensione più creativa e progettuale come quella del prodotto industriale e della decorazione d’interni.

Il progetto dovrà essere inviato esclusivamente via e-mail a: grafica@agenziacopyright.it

L’oggetto da progettare deve essere destinato ad un uso domestico, per uffici, edifici commerciali, scuole, ospedali ed altri edifici di pubblico utilizzo.
A titolo indicativo può rientrare in una delle seguenti tipologie: arredi (sedia, tavolo, tavolino, carrello, libreria, ecc.); oggetti per la cucina e la tavola (pentole, scaldavivande, formine per torte, bicchieri, ecc.); complementi (appendiabiti, portariviste, elementi divisori, cornici, vasi, ecc.); rivestimenti (per pareti, pavimenti, interpareti, porte, ecc.); elementi funzionali (radiatori, lampade, sistemi di illuminazione, interruttori, ecc.); elementi tecnici (maniglie, corrimano, rubinetti, targhe, ecc.).

Per questa edizione, l’IIR ha inoltre istituito una sezione speciale del concorso selezionando sette tra i più interessanti designer italiani ed invitandoli a presentare un progetto fuori concorso: Giorgio Bonaguro, Carlo Contin, Lorenzo Damiani, Giulio Iacchetti, Paolo Lucidi eLuca Pevere di LucidiPevere Design Studio, Gabriele Pardi e Laura Fiaschi di GUMDESIGN eDonata Paruccini.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?