La firma avvenuta nei giorni scorsi a Venezia ha sancito ufficialmente l’affidamento della progettazione del porto offshore-onshore di Venezia al raggruppamento di imprese italo-cinese 4C3 costituito dalle società 3TI PROGETTI ed e-Ambiente e guidato da China Communication Construction Company Group (CCCC), 5° General Contractor mondiale.

“Si tratta di un progetto di grande prestigio - commenta Alfredo Ingletti, Presidente della 3TI PROGETTI - considerando che riguarderà il più grande terminal plurimodale offshore del mondo, un’opera che restituirà a Venezia un ruolo primario nel Mediterraneo. Grazie alla nuova piattaforma d’altura che sorgerà al largo di Malamocco (a 8 miglia dalla costa) e al primo terminal
Container che sorgerà in area Montesyndial a Porto Marghera, Venezia si proporrà come punto di riferimento per il sistema navale e logistico del traffico merci globale”.

Il progetto del porto offshore è, infatti, il punto terminale del progetto globale chiamato “One belt, one road”, che mira a realizzare un nuovo collegamento del Mediterraneo, e attraverso questo dell’Europa, con i mercati dell’Estremo Oriente.
La realizzazione di questa infrastruttura favorirà lo sviluppo economico di tutta l’area dell’alto Adriatico, che diventerà il bacino di destinazione degli imponenti traffici commerciali che attraverso questa infrastruttura potranno svilupparsi tra Italia e Cina.

“Essere partner di CCCC, che ha realizzato otto dei dieci porti più grandi del mondo – aggiunge Ingletti – è per 3TI PROGETTI motivo di grande gratificazione e premia la capacità dell’azienda di fornire in Italia, e ovunque nel mondo, e per qualsiasi tipo di cliente, l’eccellenza dell’ingegneria e della progettualità italiana”.

4C3 avrà sei mesi di tempo per realizzare il progetto definitivo e per eseguire le attività di monitoraggio e indagini ambientali.
“Ma questo non ci spaventa affatto, anzi è uno stimolo in più. 3TI PROGETTI non è nuova a realizzare in breve tempo progetti di grande importanza che clientela e opinione pubblica hanno riscontrato essere eccellenti prodotti come nel caso del progetto di restyling dell’aeroporto di Craiova, in Romania, realizzato in soli tre mesi, o la realizzazione della terza corsia dell’Autostrada Quarto D’Altino-San Donà di Piave il cui progetto è stato consegnato con otto mesi di anticipo”.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?