E' stato inaugurato l'avvio dei lavori di costruzione del ponte che sarà lungo 1,3 chilometri e collegherà la parte europea e quella asiatica di Istanbul.

Col finanziamento di Sette banche turche pari a 2,4 miliardi di dollari, il terzo ponte sullo stretto del Bosforo sarà realizzato da un consorzio formato dalla turca Ictas Insaat e dall’italiana Astaldi (tra le leader mondiali nella tecnologia ingegneristica) e diventerà il più ampio al mondo, capace di trasportare sia veicoli su gomma che su rotaia.

Un progetto ambizioso, un’opera faraonica (sarà uno dei piu’ alti ponti al mondo) che simboleggia il nuovo corso della Turchia e ne celebra i governanti. Ma anche in Turchia il progetto è fortemente contestato dalle organizzazioni ambientaliste, che ne denunciano l’impatto, anche se l'attuale traffico marittimo commerciale intensissimo, e comprende migliaia di petroliere provenienti dal Mar Nero nella loro rotta verso il Mediterraneo. Ogni anno, circa 50-60 mila navi commerciali passano dal Bosforo in transito.

Lo stretto del Bosforo unisce, infatti, il Mar Nero con il Mar Mediterraneo e divide il continente asiatico da quello europeo nella provincia di Istanbul. Sulla sponda europea si è sviluppata la città di Istanbul (antica Costantinopoli), la cui area metropolitana prosegue sulla sponda orientale. Le due sponde sono legate oggi da due ponti. Il primo, detto Ponte del Bosforo, lungo 1074 metri, venne completato nel 1973. Il secondo, detto Ponte Fatih Sultan Mehmet, lungo 1090 metri, è del 1988, circa cinque chilometri a nord del primo.

Questo terzo ponte ha forse le stesse problematiche del fantomatico Ponte di Messina (lo stretto del Bosforo ha correnti forti che rendono la navigazione delle grandi navi particolarmente pericolosa in certi punti), ma in tre anni dovrebbe essere già realizzato.

Ing. Enzo Ritto

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?