Il paesaggio italiano è l’indiscusso protagonista delle 134 fotografie della mostra "II PAESAGGIO ITALIANO. FOTOGRAFIE 1950–2010 a cura di Walter Liva.
La mostra, spaziando nell'arco della seconda metà del Novecento, evidenziai diversi modi con cui il paesaggio italiano è stato approcciato dalle diverse "scuole di pensiero" cui gli autori delle opere in mostra sono appartenuti.

Nella storia dell’arte il paesaggio appare relativamente tardi, nel Rinascimento, quando Leon Battista Alberti descrive scientificamente la prospettiva nel suo "De Pictura" e di conseguenza si apre al mondo la rappresentazione della città, delle sue forme e delle sue geometrie.

In fotografia invece il paesaggio compare con grande enfasi fin dalle origini del mezzo e l’atto di fotografare i luoghi diventa parte dell’esperienza dell’ottocentesco Grand Tour ma anche delle avventure coloniali. E, più semplicemente, rende possibile far vedere luoghi sconosciuti.

MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE, Piazza Di Sant'Egidio 1b (00153)
065816563 , 065884165 (fax), 065897123
museodiroma.trastevere@comune.roma.it
www.museodiromaintrastevere.it

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?