Giorni fa le Commissioni Giustizia e Finanze della Camera hanno dato il via libera all’atto del governo numero 255 che cancella le sanzioni pecuniarie per i banchieri che commettono violazioni di scarsa offensività

"E’ uno schiaffo alla giustizia sociale il fatto che Matteo Renzi si preoccupi di alleggerire le sanzioni per i vertici degli istituti di credito mentre gli obbligazionisti danneggiati dai fallimenti bancari sono ancora in attesa dei risarcimenti" ha dichiarato il deputato Tancredi Turco.

L’Europa, infatti, ha chiarito che il Governo italiano, esattamente come gli altri stati membri, può risarcire i risparmiatori a cui alcune banche hanno impropriamente venduto obbligazioni senza preventivamente informarli sui rischi derivati.

E' evidente che il Governo (come dichiarato dall’On. Rocco Palese, vicepresidente della Commissione Bilancio della Camera) si è preoccupato più di salvare le banche che di tutelare gli incolpevoli risparmiatori: non ha fatto nulla per indurre le banche ad una informazione preventiva alla vendita delle obbligazioni, e quindi ora deve procedere senza indugi al risarcimento degli obbligazionisti coinvolti dalla ristrutturazione di Banca Etruria, CariFerrara, CariChieti e Banca Marche.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?