Ritorna il Festival del Verde e del Paesaggio, l’evento green più importante d’Italia, con oltre 21000 espositori ospitati nell’affascinante cornice del parco dell’Auditorium.

Il Festival si svolge sul Parco Pensile dell’Auditorium Parco della Musica progettato da Renzo Piano, tra le più significative realtà culturali di Roma e del Paese, sia sul piano della qualità dell’offerta che su quello del pubblico coinvolto.

25.000 mq di esposizione per terrazzi, balconi e giardini. Una passeggiata di un chilometro tra pareti verdi, profumi, colori e varietà di piante insolite, design d’autore, orti, serre e terrarium.
L’evento ha dimostrato negli anni la capacità di poter scoprire e lanciare piccole realtà imprenditoriali che propongono nuove soluzioni per la gestione degli spazi esterni.

In collaborazione con la Fondazione Musica per Roma, la sesta edizione del Festival ospiterà una nutrita rosa di progettisti, garden designer, vivaisti, giardinieri e artigiani che presenteranno le loro proposte più creative e interessanti. Un’occasione unica per godere della spettacolarità di giardini allestiti da professionisti del settore, per farsi travolgere dai profumi e dai colori delle piante in esposizione, una produzione di eccezionale qualità in esclusiva a Roma per tre giorni, dal 13 al 15 maggio 2016.

Tra le novità di quest’anno: Ruselle, il giardino di rose creato da Carlo Contesso che accoglierà i visitatori, i Giardini take away, piccoli giardini fioriti ed aromatici pronti da portar a casa ideati in esclusiva per il Festival da Blu Mambor, l’innovazione della Vertical Farm di Matteo Benvenuti, i balconi insoliti, divertenti e poetici del concorso riservato agli under 30 Balconi per Roma, i Giardini della curiosità, progetti vincitori del concorso Avventure creative, l’eco-garden e la grande zolla, allestimenti esclusivi proposti, tra gli altri, dai garden designer della sezione Altri Giardini.


“Un Nuovo Paesaggio Giardino per Roma” a cura di Monica Sgandurra sono gli incontri che il Festival dedica a Roma: i più autorevoli rappresentanti del paesaggismo italiano si riuniscono per elaborare visioni comuni, traiettorie sostenibili per il domani, luoghi capaci di anticipare idee. Le più importanti istituzioni e associazioni di giardini storici saranno invece coinvolte nell’ incontro, curato da APGI su “Conservazione, gestione e valorizzazione dei giardini storici: un confronto tra pubblico e privato”. Aiapp Lazio, oltre a curare A proposito di parchi Urbani, assegnerà il Premio Ippolito Pizzetti.

All’interno della manifestazione anche mostre d’arte contemporanea, lezioni dimostrative e laboratori pratici per grandi e piccoli per mettere alla prova la propria creatività e conoscenza delle piante e della natura, imparando – divertendosi! – dai maestri del verde.

Con la presentazioni di libri, design d’autore, talk con esperti, lettura di poesie, musica ed eventi pop-up, il Festival si conferma un vero laboratorio d’idee.

Anche quest’anno saranno presenti i concorsi: “Avventure creative”, dedicato al tema “I giardini della curiosità”, occasione per stimolare la progettazione e l’allestimento di giardini temporanei; “Balconi per Roma”, dedicato agli under 30, per selezionare proposte sperimentali di balconi in città; ed infine il concorso di scrittura “Racconto breve sotto le foglie”.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?